top of page

STORIE IN BIANCONERO - LA PARTITA DELLA VITA - LAVAGNESE vs NARNESE: 5 a 1


2006 - Tripudio di gioia - Lavagnese vs Narnese - Play-Out Serie D

Campionato vietato ai deboli di cuore quello di Serie D 2005-06, partito con l’ambizione di puntare alle posizioni di vertice nel solco dell’ottimo biennio targato Celestini. Nonostante una rosa di tutto rispetto (tra gli altri Matteazzi, Michele Russo, Saccani, Martin Serralta, Simone Basso), l’avvento del nuovo tecnico, l’ex Genoa Rino Lavezzini, non si rivelò fortunato e tra partite sbagliate e cambi di allenatore l’Unione si trovò costretta a rinunciare ad ogni velleità e poi addirittura a difendere la categoria nei play-out. Compagnoni si affidò alla guida di un saggio condottiero come Eugenio Bersellini, ma l’incubo andò materializzandosi dopo il 2-0 casalingo della Narnese nella gara d’andata.

Il morale era a terra” racconta il centravanti argentino Martin “all’andata era stata durissima, il loro difensore centrale mi irretiva con tacchettate e pugni. Gli diedi appuntamento al ritorno…. In settimana il presidente (un padre per me) era furente con noi, tuonò negli spogliatoi dopo un allenamento, ci rimasi male e gli volli parlare personalmente. Ci chiarimmo e ci salutammo con le lacrime agli occhi… il ritorno sarebbe stato più di una partita e gli promisi che ci saremmo salvati.”

Incassato il fendente, Lavagna attese con impazienza il sabato della riscossa e gli “Irriducibili” tappezzarono la città con volantini, richiamando al “Riboli” ogni appassionato (gli spettatori furono più mille) ed organizzando una coreografia da sogno in Curva Est. L’arena e i suoi gladiatori diventarono il binomio della partita perfetta che travolse gli esterrefatti umbri.

2006 - La cura est addobbata a festa - Lavagnese vs Narnese - Play-Out Serie D

Ancora il “Pampa”: “Al fischio d’inizio partimmo decisi e poco dopo l’1-0 persi i sensi per una testata a centrocampo. Mi fasciarono e Bersellini mi disse di uscire, ma rifiutai. Vedevo solo nuvole e sentivo stordito le voci dei miei compagni… poi mi ripresi e causai l’espulsione del difensore nel rigore del 2-0. Presi io il pallone e lo misi sul dischetto, precedendo Simone (Basso), volevo realizzarlo io...”.

2006 - L’esultanza del “Pampa” Martin dopo il rigore del 2-0 - Lavagnese vs Narnese - Play-Out Serie D

Dopo il primo tempo la Lavagnese era già sul 2-0 (sufficiente per la salvezza) e giocò la ripresa con un uomo in più. “Segnai il 3-0” conclude Martin “dopo una combinazione con il mio amico Jack (Nicolini). A quel punto loro smisero di giocare e dilagammo. A fine partita il mister mi sostituì e il presidente mi corse incontro e ci sciogliemmo in un abbraccio. E poco dopo arrivarono anche i compagni e i dirigenti… ce l’avevamo fatta. Fu la gioia più grande della mia carriera in Italia”. Con sofferenza ed orgoglio, l’Unione aveva fatto il miracolo.

2006 - Il presidente Compagnoni e Congia danno inizio alla festa - Lavagnese vs Narnese - Play-Out Serie D

Ecco il tabellino di quell’indimenticabile partita del 27 maggio 2006:

Lavagnese-Narnese 5-1 (2-0)

Reti: 27’ Ranieri, 36’ (rig.) e 63’ Martin Serralta, 76’ Basso S., 89’ Della Monica, 94’ Basso S.

Lavagnese: Casaretto, Di Carlo, Congia (71’ Muzio A.), Ranieri, Matteazzi, Melis, Nicolini G., Saccani (88’ Bixio), Martin Serralta (81’ Marrale), Basso S., Maretti. All. Bersellini.

Narnese: Taddei, Angeli (46’ Piccini), Proietti, Silveri (66’ Zerini), Brozzetti, Vado (67’ Botta), Schenardi, Raggi, De Angelis, Della Monica, De Santis. All. Schenardi.

Arbitro: Trentalange (Nichelino).


Articolo, interviste e foto a cura di Gianluigi Raffo

154 visualizzazioni

コメント

5つ星のうち0と評価されています。
まだ評価がありません

評価を追加
bottom of page