top of page

STORIE IN BIANCONERO - L'AVVERSARIO DI TURNO: LA FEZZANESE


6-12-2015: Lavagnese-Fezzanese 3-0. Duello aereo tra Luca Oneto e Tonelli, nella partita che vide tra i marcatori anche David Okereke.

I problemi di classifica renderanno delicata la prima gara del 2024, già di per sé un rebus per gli effetti della sosta natalizia: l’Unione, negli ultimi dieci anni, ha comunque dimostrato di non peccare di concentrazione nella gara a ridosso della Befana, collezionando 5 vittorie, 2 pareggi e solo 3 sconfitte.

L’avversario di turno è la Fezzanese del capitano Baudi (bomber all-time con le sue 185 reti) e degli ex Scarlino e Cantatore. Una squadra imprevedibile che ha subito qualche battuta d’arresto in casa, ma è stata capace di violare l’”Ossola” di Varese. Ecco il pronostico del doppio ex Stefano Strata, grande attaccante bianconero degli anni Ottanta e mister recordman degli spezzini, con cui ha conquistato anche una delle tre Coppe Italia di Eccellenza del club: “oggi le due squadre si devono salvare in un campionato difficile: in questo momento la Fezzanese si fa preferire grazie a una classifica migliore, mentre la Lavagnese stenta a intraprendere una regolarità di risultati. Sono dispiaciuto dell'esonero del mio amico Ruvo, un tecnico anche lui di entrambe le piazze.”


Lavagnese - Savona 23 Aprile 2017 - Gol di Currarino
Due tappe fondamentali della carriera sportiva di Stefano Strata: Fezzano (allenatore) e Lavagna (giocatore).

Le emozioni prendono il sopravvento: “Sono le due società nelle quali da giocatore e da allenatore ho raccolto più soddisfazioni: nella Lavagnese, dopo il professionismo con Spezia e Cesena, mi sono proprio divertito e ho passato sei anni fantastici, grazie ad una squadra fantastica e ad una dirigenza lungimirante. Tuttora quando vengo a Lavagna vengo accolto come uno di casa… un saluto al presidente, a Bertocchi, Tuletti, Ottonello e Piaggio…. La Fezzanese è stata casa mia per sette anni, tutti in Eccellenza, ed è la piazza nella quale mi sono formato come mister e dove ho lasciato il cuore. Anni indimenticabili…. un paio di giocatori mandati in serie B e altri con carriere importanti”.

La partita del “Miro Luperi” sarà la venticinquesima ufficiale: il bilancio in campionato è leggermente favorevole ai bianconeri con 9 vittorie a 7, mentre nelle 4 gare di Coppa Italia l’equilibrio regna sovrano. Le squadre cominciarono ad incontrarsi a Fezzano il 9 dicembre 1951 in Prima Divisione: i bianconeri, che schieravano gli ex aquilotti Oldoini, Troiano e Rostagno, ebbero facilmente ragione (3-0) di una squadra neofita della categoria. Nel 1956, in Promozione, la prima vittoria dei verdi, che ribaltarono il rigore iniziale del portierone bianconero Guazzi. Nel campionato successivo il doppio successo lavagnese grazie alle reti del cannoniere sarzanese Pietro Angeli (in campo con il fratello Loris) e di “Milietto” Podestà contribuì a spingere la Fezzanese verso la retrocessione.


Lavagnese - Savona 23 Aprile 2017 - Luca Tabbiani Allenatore
I fratelli sarzanesi Pietro e Loris Angeli si accasarono alla Lavagnese nel biennio 1955-57, durante il quale furono frequenti i “derbies” con le squadre spezzine, tra cui la Fezzanese.

Stesso destino per l’Unione nel 1998, quando lo 0-1 in trasferta di aprile le aprì il baratro verso la Prima Categoria. Risultati alterni infine negli ultimi anni di Serie D, con partite molto combattute e qualche incidente persino in tribuna (nel 2017).


13-11-2016: Fezzanese-Lavagnese 1-2. Pressione dei biancoverdi sui difensori dell’Unione.

L’ultimo precedente sul terreno di Sarzana (0-2) risale al 17 novembre 2019: un approccio al match sbagliato pregiudicò la partita degli uomini di Nucera già nel primo tempo. Poi arrivò il COVID, il campionato venne interrotto e la Lavagnese si salvò, a differenza degli spezzini, nella classifica cristallizzata e stilata dalla FIGC con gli algoritmi.


17-11-2019: Fezzanese-Lavagnese 2-0. La disperazione di Oneto L. e Nassano dopo il rocambolesco gol di Tivegna subito in apertura di gara.

Articolo, interviste e foto a cura di Gianluigi Raffo

138 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page