top of page

JUNIORES NAZIONALI | IMMERITATA SCONFITTA DELLA LAVAGNESE A GOZZANO, PREME PER OLTRE 50' MA SFUMA IL PARI.





A Cureggio, su un campo in erba reso pesante dalle piogge delle ultime 72 ore, i nostri Ragazzi hanno gettato "il cuore oltre l'ostacolo" per i 96' della gara ed in particolare negli ultimi 50', Roffo e compagni hanno fortemente premuto sulla retroguardia avversaria, pressando, controllando e ripartendo ma, purtroppo, in fase realizzativa, vuoi per troppa precipitazione e vuoi per un terreno al quale non siamo abituati, la formazione ligure non è giunta ad un pareggio strameritato, per volume di gioco e per intensità, agli avversari del Gozzano, il merito di aver capitalizzato il doppio vantaggio nella fase finale del primo tempo e di aver difeso con i denti un risultato, per loro, fondamentale, visto il recupero di mercoledì 13 contro la concorrente diretta Bra, per l'ultimo posto utile nella corsa ai Play Off del girone.


Dopo le conseguenze del finale di gara con il Pinerolo, della settimana scorsa, squadra rivista da Mister Barresi per le inevitabili, pesanti squalifiche, Agosta in porta, difesa a quattro con Gravante, Mazzino, Campodonico e Lusiani, esterni Ayoub e Casoni, in mezzo Capitan Roffo e De Paoli, in avanti Donini e Maglione, passano almeno 15' prima di comprendere la gestione del terreno di gioco, sia per i rimbalzi irregolari, sia per evitare che il fango si accumulasse troppo sotto gli scarpini, gioco inevitabilmente condizionato ed azioni che per lo più si sviluppano con lanci verso gli avanti, vista l'impossibilità di utilizzare troppo la tecnica per condurre la palla, su uno di questi lanci in profondità, al 28' De Martiis si infila in mezzo ai nostri due centrali e con freddezza gela Agosta sull'uscita per il vantaggio dei novaresi.


Proviamo a reagire, Maglione, che già dopo 1' aveva impegnato seriamente Stangoni, dialoga bene con Donini, quest'ultimo si gira e di sinistro impegna ancora l'estremo difensore del Gozzano, i novaresi esprimono il loro momento migliore, corre il 34', il gioco si sviluppa sulla loro sinistra, Pizzi vede Agosta non ben posizionato e di destro, da fuori area, la mette all'angolino sinistro, il nostro numero 1 guarda la palla insaccarsi, per il raddoppio del Gozzano. Subiamo inevitabilmente il colpo ma la squadra è viva e reagisce con l'energia giusta, il tempo si conclude con due discese dell'inesauribile Maglione e due tentativi, non andati a buon fine, di Casoni e Donini.


La ripresa è un monologo Lavagnese, Campodonico, il migliore dei suoi, giganteggia nella nostra area, Roffo spinge i suoi in avanti, il Gozzano si chiude a salvaguardia del doppio vantaggio e rintuzza colpo su colpo ma non esce più dalla sua trequarti, inizia a scendere una pioggerellina fina ed i Ragazzi di Barresi sono sempre in aggressione, dimostrando una forma fisica, soprattutto su un terreno così pesante, davvero smagliante, arriviamo nella loro area ma non riusciamo a pungere, episodio decisamente dubbio al 70', quando Donini, giostra sulla linea vicino alla porta di Stangoni, ne supera due e cade in piena area, per il Sig. Marmo della sezione di Asti non ci sono gli estremi per un penalty che ai più è parso solare.


La pressione, finalmente, all'80' da i suoi meritati frutti, è Lusiani, svettando in area di testa a chiudere in rete il traversone dalla sinistra di Gravante, un marchio di fabbrica per il centrale della Lavagnese, alla sua terza marcatura di testa, i bianconeri ci credono, il Gozzano è sulle gambe, ogni tanto De Martiis e Pizzi, tra i migliori dei novaresi, alleggeriscono la pressione con qualche tentata ripartenza che però non va oltre la metà campo, le energie cominciano a venir meno e dopo 5' di recupero, il ddg fischia la fine di una gara che la Lavagnese avrebbe assolutamente meritato di pareggiare.


Prestazione all'altezza ed impegno massimo quest'oggi, nulla de recriminare ai Ragazzi se non una scarsa concretezza in fase realizzativa, delusi ma certi di aver conteso fino alla fine il risultato al Gozzano, arriva meritata la pausa di Campionato, per consentire lo svolgimento della Juniores Cup, ritroveremo la 25a giornata domenica 24 marzo, nel posticipo all'Attilio Bravi, avversario di turno il Bra.









57 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page