top of page

JUNIORES NAZIONALI | CORRE, LOTTA E PIEGA LA CAPOLISTA, INFINITA LAVAGNESE 3-0 AL CHISOLA




Solamente 11 gol subiti in 18 gare, una sola sconfitta in trasferta per 1-0 a Chieri, sulle due totali, dominatrice del Girone A con 44 punti ed una qualità nei singoli davvero pregevole, questa la sintesi del Chisola Calcio presentatosi oggi al Riboli, con ben 17 punti avanti alla nostra Lavagnese, i nostri Ragazzi, quest'oggi, ricorderanno a lungo i 90' vissuti, o per meglio dire sognati in settimana con un'attenta preparazione della gara, Roffo e compagni hanno disputato, oltre alla miglior prestazione di questa stagione, una gara senza risparmiarsi, gettando il cuore oltre l'ostacolo e raccogliendo meritatamente una vittoria fatta di corsa, sudore, abnegazione, determinazione ed una concentrazione minuziosa che Mister Barresi ha allenato dal 25 luglio ad oggi, raccogliendo dai suoi Ragazzi un tripudio di emozioni.


L'inizio è tutto piemontese ed al 3' Sarkis "cicca" la palla a centro area graziando la Lavagnese, squadra tosta e dalle individualità importanti quella del Chisola ma la Lavagnese inizia a macinare gioco e a rintuzzare colpo su colpo le discese ed i dribbling degli avversari, le punizioni di Casoni ed i corner di Roffo e Longinotti iniziano ad impensierire i piemontesi che si difendono con ordine anche se a volte specchiandosi un po' troppo, arriviamo così alla prima fiammata bianconera, azione corale del centrocampo che suggerisce al nostro attacco, Donini sguscia in area e viene atterrato, penalty indiscutibile che l'implacabile Garaventa realizza per l'1-0 Lavagnese.


I piemontesi cercano di rimediare e di risultare insidiosi ma per i rimanenti 15' nessun tiro sarà indirizzato verso Agosta che timbra il cartellino senza troppi patemi, la nostra difesa controlla con attenzione, un monumentale Sanguineti Tommaso non concede nulla a Suazo e Tomatis, spalleggiato da Mazzino e Lusiani autori di una gara pregevole, gli esterni provano a spingere ma inostro Gravante controlla a dovere le folate del Chisola e Casoni si sacrifica con merito per svolgere al meglio le due fasi, sia di copertura che di offesa alla difesa del Chisola, dopo 1' di recupero, il Sig. Tanzella di La Spezia manda le squadre negli spogliatoi


La ripresa vede subito l'avvicendamento di un esausto Casoni con l'agile Ayoub, al 66'anche Sanguineti Andrea, pregevole la sua prestazione in mezzo al campo, lascia a Cinefra, trascorrono 2' dal suo ingresso e al 68' Cecchetto la combina grossa, su un disimpegno della difesa una sua giocata azzardata consente a nostro Garaventa di rubargli palla e involarsi in solitudine verso la porta sguarnita, Cecchetto trattiene vistosamente il nostro numero 7 con l'inevitabile decisione, vista la chiara occasione da gol e viene punito con il rosso diretto ed il secondo rigore per i padroni di casa, sul dischetto va Donini che si fa respingere però il tiro dal neo entrato Ariello e non riesce il tap in dello stesso Garaventa.


Il mancato raddoppio scuote il Chisola che, anche se in inferiorità numerica, al 71' De Fazio mette a dura prova i riflessi di Agosta ma il nostro portierone si fa trovare pronto e respinge da par suo, al 76' il Chisola ha la palla per il pareggio ma La Marca calcia sulla traversa con Agosta in uscita, le emozioni fioccano e Mister Barresi decide di inserire Fior su Longinotti al 76', altra discesa in area ben orchestrata dalla Lavagnese che ha più spazi a disposizione, entrata in area piemontese e terzo rigore di giornata assegnato dal Sig. Tanzella, cambia ulteriormente il rigorista, questa volta è Cinefra, al 79' a far gioire i suoi compagni e a fissare il risultato dell'incontro sul 2-0.


Quarto cambio per la Lavagnese, entra Tampu rilevando Donini, la gara è vibrante, mai noiosa e le due formazioni non si risparmiano, all'84' entrata decisa ai danni del nostro Capitano Roffo, per il ddg, oltre il regolamento e secondo rosso diretto per il Chisola, questa volta è Pozzobon a subirlo e a lasciare in 9 i suoi compagni, Barresi utilizza anche la quinta sostituzione, con De Paoli che prende il posto di Roffo, all'86', con il Chisola tutto proteso verso la nostra area ed in doppia inferiorità numerica, la palla giunge sulla destra a Tampu, delizioso tunnel ai danni di Trimarchi, il numero 16 si invola indisturbato verso Ariello e lo fredda con un piatto alla sua sinistra, 3-0 e match in ghiaccio.


Palpitante ed emozionante l'incontro di oggi al Riboli, ha vinto la squadra che ha voluto, con tutte le sue energie vincerlo, i Barresi boys oggi hanno davvero compiuto un piccolo miracolo sportivo, onore alla capolista che vede assottigliarsi ad 1 punto la distanza dal Chieri, vincitore a Pinerolo per 0-1, noi continuiamo a non guardare la classifica, che comunque ci sorride e pensiamo al resto delle 4 partite "di fuoco" che ci attendono in questo mese (Sanremese-Vado-Chieri e Pinerolo) e solo allora sapremo dove possiamo arrivare al 27 aprile.











65 visualizzazioni

Comentários

Avaliado com 0 de 5 estrelas.
Ainda sem avaliações

Adicione uma avaliação
bottom of page