top of page

JUNIORES NAZIONALI | BUIO PROFONDO PER 45', UN SECONDO TEMPO DI QUALITA' NON BASTA CON IL PINEROLO




Credete, raccontare ultimamente le gare della nostra Juniores Nazionale diventa esercizio complesso, guardando gli ultimi risultati poco si può dire, tre sconfitte, 13 gol subiti, 6 realizzati suonano come una condanna senza replica, assolutamente vero ma vi assicuro che viverle in campo c'è da non capacitarsi di come la squadra approcci le gare in maniera poco concentrata, timorosa, di fatto facendo sembrare gli avversari di altra categoria e contro i quali poco possiamo fare, di contro, i secondi tempi, contro Vado e ieri Pinerolo ampiamente giocati e gestiti egregiamente ed anche contro la corazzata Chieri, i secondi 45' hanno visto una Lavagnese tonica e reattiva che ha conteso fino all'ultimo la posta con la capolista.


A volte sembra che prendere due/tre schiaffi in volto faccia svegliare i nostri Ragazzi che tecnicamente e strategicamente possono dire la loro con chiunque, inutile prendersela con le assenze di Cinefra, Tampu, Gravante e Campodonico, chi è subentrato ha dato tutto, nulla può essere recriminato se non questi approcci in partenza che concedono agli avversari di turno, autostrade dove potersi esprimere, se poi, come sempre accade in queste situazioni, portieri con interventi strepitosi ed attaccanti che ti puniscono da 25 metri all'incrocio, incrementano lo stato di disagio di questo momento dove nulla va nel verso giusto, la soluzione, come sempre, risiede nella "cabina di regia" di ognuno di loro e nella capacità dello staff tecnico di allenarla a "switchare" verso le capacità tecniche e di reazione che questa squadra ha dimostrato di avere.


A Pinerolo la cronaca si riduce ad un monologo dei padroni di casa, nella prima frazione, di fronte una Lavagnese spenta ed incapace di imbastire una reazione degna di nota, già all' 11' subiamo la marcatura di Imbroglio con tiro secco appena dentro l'area, 2' al 13' ed il Pinerolo raddoppia con Duarte, bravo a chiudere un uno/due in area con Kanga, abbozziamo una reazione che porta Casoni a sfiorare il gol ma il Pinerolo insiste, utilizza molto bene le fasce dove Kingiola e Duarte imperversano, apre bene il gioco ed al 31', su una normalissima azione in area, su una palla contesa, cade nel contrasto Pepe, il Sig. Mastrazzo lo interpreta da penalty che Dedominicis trasforma per il 3-0 alla mezz'ora.


Rientriamo dagli spogliatoi e tutti aspettano la nostra reazione, Donini evanescente lascia a Garaventa ed al 67' triplo cambio per Barresi, dentro Castellini, Bouamama e Roffo a rilevare, Maglione, De Paoli e Sanguineti, quest'ultimo ammonito, la trazione è decisamente anteriore, la musica cambia, il Pinerolo retrocede e si fa schiacciare, iniziamo finalmente ad inquadrare la porta di Chiabrando ma, inevitabilmente lasciamo spazi in avanti, in uno di questi, al 72' Pepe realizza uno splendido shoot di esterno destro che muore alle spalle dell'incolpevole Agosta, due minuti più tardi al 74' eurogol di Kanga che la mette al sette alla destra di Agosta tramortito da tanta precisione.


Un 5-0 pesantissimo che avrebbe piegato le gambe a chiunque, a questo punto proviamo ad evitare l'imbarcata, al 75' Garaventa trova lo spazio in area e chiude alle spalle di Chiabrando, ci catapultiamo in avanti e troviamo energie francamente sconosciute, Ciocchetti, subentrato al 73' su Muti giostra bene a sinistra, da quella parte arriva la palla giusta per Casoni che all'85' fredda Chiabrando, non ci fermiamo, il Sig. Mastrazzo di Collegno fatica a tenere a bada la gara ed alcune decisioni lasciano qualche dubbio, tra queste l'espulsione del nostro Bouamama all'81' per frase irriguardosa.....arriviamo così all'89', penetrazione Castellini, Longinotti, palla in profondità a Casoni che sigla il definitivo 5-3 e la sua personale doppietta di giornata.


Ci aspetta una settimana di riflessioni, lavoro e "sedute" per comprendere i black out dell'inizio gare, tre sconfitte consecutive ci fanno male però devono essere assorbite velocemente guardando ai prossimi impegni per riscattarci, ora abbiamo due match casalinghi, sabato 4 novembre arriva il Gozzano e sabato 11 novembre viene a farci visita il Bra, testa alta, positivi e lavoriamo sulla "testa", questo sì è necessario.








53 visualizzazioni

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page