top of page

JUNIORES NAZIONALI | BASTANO 2' ALL'ASTI PER AVER RAGIONE DI UNA CAPARBIA LAVAGNESE





All'andata fu una passeggiata per l'Asti, terza forza del Campionato, oggi, nonostante un inizio devastante, ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per mettere al sicuro il risultato, i Ragazzi bianconeri di Mister Barresi, come spesso accade al Riboli, hanno dato tutto, peccando in fase conclusiva e non riuscendo a raddrizzare un incontro che avrebbe almeno meritato un risultato diverso.


Con Roncone in mezzo ai pali, oggi sono Maglione a destra e Muti a sinistra gli esterni, Sanguineti Tommaso, Gatti e Pileggi la linea difensiva, Cap Roffo e De Paoli in mezzo, Donini punta centrale con Garaventa e Castellini a supporto, l'inizio è da incubo, al 2' splendido cambio di gioco dell'Asti che trova, da destra verso sinistra un accorrente e preciso Paolin che davanti a Roncone, di interno destro, porta in vantaggio i piemontesi, passano solo due minuti ed al 4', sempre uno scatenato e libero Paolin, dalla sinistra incrocia un fendete rasoterra che Roncone può solamente deviare all'esterno, la palla raggiunge l'accorrente Maioglio che sigla lo 0-2 e fa piombare sul Riboli i fantasmi dell'andata.


Finalmente ci scuotiamo dal torpore dell'inizio gara, iniziamo a contrastare il gioco avvolgente dei nostri avversari ed imbastiamo le nostre contro mosse, al 17' Donini impegna Di Dio da fuori, al 26' Garaventa guadagna una punizione che Pileggi calibra troppo sul portiere, al 34' Muti si ritrova la palla buona sul sinistro ma la conclusione è debole per impensierire l'estremo difensore dell'Asti, il tempo si conclude con un'occasione per parte, l'Asti conclude con Bresciani tra le braccia di Roncone da fuori area e l'asse Donini/Castellini produce un'opportunità non sfruttata da quest'ultimo.


Nella ripresa il leit motiv dell'incontro non cambia, Lavagnese a testa bassa per provare a rimettere in piedi l'incontro e Asti che, con qualche apprensione, controlla le folate bianconere e rintuzza in ripartenza, Mister Barresi provvede alle prime sostituzioni, Muti lascia il posto ad Ayoub al 54', così come Castellini per Sanguineti Andrea, mentre al 67' sarà Gatti a lasciare per Gravante, episodio dubbio al 72', Sanguineti Andrea conquista palla in mezzo, vede Ayoub nel corridoio e lo serve di precisione, l'avanti bianconero, che sarà autore di una gara convincente, controlla e batte a rete siglando il gol dell' 1-2 ma per l'assistente Falco di Genova in posizione di off side ed il gol viene annullato.


La gara si inasprisce, qualche intervento decisamente sopra le righe, i piemontesi conteranno alla fine 4 cartellini gialli contro uno solo bianconero a testimonianza della pressione, nel finale di gara, almeno per raggiungere il gol della bandiera ma ogni sforzo risulterà vano ed anche gli ultimi due cambi a disposizione, Tampu su De Paoli all'80' e di Mazzino su Maglione all'85' non sortiscono l'effetto voluto, da rimarcare, in pieno recupero, l'espulsione, al 94' di Ricordo dell'Asti per intervento violento, vittoria dei piemontesi, maturata su quei due palloni sanguinanti all'inizio gara, rincorsa senza esito per la Lavagnese che rimedia la sua terza sconfitta definitiva e con lo score di due reti segnate a fronte delle sette subite, peccato perchè anche oggi l'impegno e la determinazione profusi, avrebbero meritato altro risultato.


Sabato prossimo 6 aprile, trasferta ad Alessandria contro il Derthona, compagine che arriva da 9 risultati utili consecutivi, un girone di ritorno davvero pregevole per i piemontesi, fischio d'inizio alle ore 16.00.









52 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page