top of page

Serie D: disastro bianconero, la Lavagnese affonda al Riboli.


La sconfitta interna dell'Imperia ad opera del Sestri Levante poteva rappresentare la possibilità di accorciare sui nerazzurri invece il primo tempo dei bianconeri è stato pressoché disastroso e la timida reazione della ripresa non é bastata ai ragazzi di Nucera per ottenere punti preziosi.

Già dai primi minuti il Pont Donnaz mostra di non essere sceso in gita in Liguria, al 6' Frugoli porta avanti i suoi anticipando Crivellaro in area di rigore, quattro minuti più tardi Croci prova la conclusione ma non centra la porta, al 17' Lugnan trova Bellesolo pronto tra i pali, ma ancora Frugoli al 28' realizza una rete direttamente su calcio d'angolo andando a baciare il palo più distante. La Lavagnese accusa il colpo e corre ai ripari sostituendo Amendola e Sommovigo con Rovido e Canovi ma due minuti dopo il Pont Donnaz trova la terza rete con un bolide dal limite di Forcini libero di aggiustarsi la palla e calciare.

Al 38' Vesi atterra Bacigalupo in area meritandosi l'espulsione e provocando il calcio di rigore trasformato da Lombardi che da speranza ai bianconeri, nel finale ci prova anche Dotto impegnando a terra Cabras.

La ripresa si apre con il terzo cambio per i padroni di casa, Croci viene così sostituito da Casagrande.

La Lavagnese, complice anche il vantaggio numerico, sembra aver trovato nuova linfa e la conclusione di Canovi al 49' fa gridare alla rete ma Cabras si esibisce in un autentico miracolo sventando la minaccia.

Tra il 49' e il 62' Rovido, Canovi, Valenti e Avellino provano la conclusione personale non riuscendo però a inquadrare la porta. Nucera prova a inserire anche Ben Nasr e Scarlino al posto di Dotto e Gatelli ma il copione non cambia, la Lavagnese preme sull'acceleratore cercando il gol ma prima Valenti al 67' non trova la porta, poi Rovido al 79' impegna in due tempi l'estremo difensore ospite senza successo. La partita non si sblocca e nemmeno l'ammonizione comminata a mister Cretaz per proteste varia gli equilibri, alla fine per i bianconeri arriva la diciannovesima sconfitta stagionale, addirittura la nona tra le mura del Riboli, una volta amiche; la retrocessione diretta adesso è sempre più vicina.


LAVAGNESE: Bellesolo, Crivellaro, Sommovigo (28' Canovi), Avellino, Gatelli (75' Scarlino), Bacigalupo, Amendola (28' Rovido), Dotto (64' Ben Nasr), Valenti, Lombardi, Croci (46' Casagrande).

A disposizione: Ravetto, Amerise, D'Arcangelo, Oliveri. All. Gianni Nucera.

PONT DONNAZ : Cabras, Moussafi, Gulli, Tassi (89' De Cerchio), Jeantet (62' Cason), Frugoli (93' Volpatto), Mazzotti, Vesi, Lugnan (66' Cateni), Zucchini, Forcini (76' Florio).

A disposizione: Mastrorillo, Gaeta, Sterrantino, Maingonnat. All. Roberto Cretaz.


Arbitro: Vittorio Emanele Teghille di Collegno.

Assistenti: Andrea Cocomero di Nichelino e Gheorghe Mititelu di Torino.

Ammoniti: Avellino, Dotto, Valenti (L), Zucchini, Lugnan, Gulli (P).

Al 38' espulso Vesi (P) per fallo da ultimo uomo, all' 81' ammonito mister Cretaz (P).

Possesso palla: 45 - 55%

Tiri (in porta): Lavagnese 10 (4) - Pont Donnaz 6 (5).

Calci d'angolo: 4 - 5.

Falli commessi: 13 - 16.

Reti: 6' e 28' Frugoli, 30' Forcini, 39' Lombardi (rigore).

339 visualizzazioni0 commenti
bottom of page