top of page

ECCELLENZA | LAVAGNESE PIU' FORTE DI TUTTO, SUPERATO ANCHE IL TAGGIA



Un risultato rotondo che è costato fin troppo caro ai bianconeri di mister Ruvo, uno show personale di Anton Giulio Ermini che intorno al 20' ha innervosito una gara di calcio tranquilla non assegnando due calci di rigore più che dubbi a favore della Lavagnese e sanzionando nell'occasione Adornato, Lombardi e con due cartellini in dieci secondi Righetti. A parte questo Lavagnese che scende in campo con il piglio giusto, già al 6' sugli sviluppi di un corner calciato da Lombardi la palla giunge sul secondo palo a Garbarino che di testa impegna D'Ercole. Al 13' un gran calcio di punizione di Martelli impegna Adornato che devia la conclusione sul palo, quattro minuti dopo Lavagnese in vantaggio, Avellino calcia lungo su Camara che la stoppa di petto, l'addomestica e calcia alla sinistra del numero uno ospite portando in vantaggio i bianconeri!

Al 19' ci prova Elkamli, la sua conclusione a giro termina però saldamente nelle mani di Adornato, al 21' il primo episodio che scuote gli animi, Avellino viene atterrato in area ma Ermini non ritiene ci siano gli estremi per assegnare la massima punizione, quattro minuti dopo altro rigore reclamato dai bianconeri su Romanengo, le proteste di Avellino e compagni sono veementi, ne fanno le spese Adornato, Lombardi e con un doppio giallo Righetti che deve così abbandonare il terreno di gioco anzitempo.

Al 29' ennesimo fallo in area ancora su Romanengo ma questa volta il fischietto genovese assegna il penalty che Lombardi trasforma alla destra di D'Ercole che aveva intuito la direzione della sfera.

Al 36' buona occasione per il Taggia, la difesa bianconera esce male, sulla palla si avventa Elettore che calcia a incrociare da destra a sinistra ma la palla esce di poco. L'ultima occasione del primo tempo è sui piedi di Marcattili che duetta con Zulian ma la sua conclusione è debole preda dell'estremo taggiasco.

Nella ripresa subito ammonito mister Ruvo per uscita dall'area tecnica, diffidato il mister bianconero salterà la partita di domenica con la Cairese, pochi secondi dopo ammonito anche Alberti per fallo su Camara.

Al 16' Lombardi riceve palla sulla sinistra, il dieci bianconero si accentra e scarica in porta ma D'Ercole è bravo a deviarla in calcio d'angolo. Al 20' giocata da applausi di Romanengo, il centrocampista bianconero recupera palla nella propria trequarti e con una sgroppata impressionante si presenta di fronte a D'Ercole infilandolo per il definitivo 3-0.

Al 22' Cortese riceve palla in area ma la sua conclusione nell'area piccola è preda di Adornato. Al 25' finisce sul taccuino di Ermini anche mister Biolzi per essere uscito a sua volta dall'area tecnica, nell'azione successiva Gallo calcia da fuori area direttamente sul fondo ma Ermini assegna un corner vedendo una fantomatica deviazione di Adornato. Al 35' Zulian riceve palla sulla destra e calcia forte e teso ma la sua pregevole conclusione termina di poco sopra la traversa! Al 38' ancora Lombardi riceve palla sulla sinistra, si accentra e calcia ma tra le braccia del portiere, due minuti dopo ultima azione degna di nota l'ennesima conclusione di Lombardi questa volta di molto sopra la traversa.

Domenica prossima importantissima gara interna contro la Cairese di mister Alessi, oggi bloccata sul pari dal Rivasamba, la Lavagnese dovrà però fare a meno di mister Ruvo e di Righetti con la speranza di poter recuperare almeno Magonara e Lauro, più distanti invece i recuperi di Trocino e Tagliavacche.


Lavagnese: Adornato, Kruhs Zulian, Berardi, Avellino, Zavatto, Romanengo, Garbarino, Marcattili (52' Sanguineti), Berardi, Righetti, Lombardi (89' Scorza), Camara.

A disposizione Agosta, Profumo, Vianson, Dondero, Orvieto, Lupo, Motta. All. Alberto Ruvo.

Taggia: D'Ercole, Ialacqua, Elkamli (62' Cortese), Alberti, Castaldo, Fiuzzi (84' Malfatto), Elettore (46' El Khamli), Gallo, Demme (78' Paraschiva), Carletti, Martelli (67' Ferrigno).

A disposizione Fracchia, Dashi, Stamilla, Sina. All. Andrea Biolzi.


Arbitro Anton Giulio Ermini di Genova.

Assistenti Alessandro Nista e Diego Angelotti di La Spezia.

Ammoniti al 25' Righetti, al 26' Adornato, al 28' Lombardi, al 41' Romanengo, al 43' Kruhs Zulian, al 49' mister Ruvo, al 58' Alberti, al 70' mister Biolzi.

Espulso al 25' Righetti per somma di ammonizioni per proteste.

Calci d'angolo: 3-5.

Tiri (in porta): Lavagnese 10 (7) - Taggia 7 (3).

Falli commessi: 16-8.

Fuorigioco: 2-1.

Recuperi: 2'pt - 0'st.

Reti: 17' Camara, 29' Lombardi (rigore), 65' Romanengo.

コメント

5つ星のうち0と評価されています。
まだ評価がありません

評価を追加
bottom of page