top of page

ECCELLENZA - 12 MINUTI DI FOLLIA, POI LOMBARDI E RIGHETTI LA RADDRIZZANO



Sotto un caldo sole di fine estate, di fronte un centinaio di tifosi, al Riboli avversarie la Lavagnese e una delle rivelazioni di questo inizio campionato, il Forza e Coraggio di mister Gatti, oggi squalificato.

Parte bene la Lavagnese che al 4' ha una ghiotta occasione sotto porta, Lombardi sguscia sulla fascia destra e serve sul dischetto Berardi che contrastato da un avversario alza la palla sopra la traversa.

Al 9' magia di Lombardi che dal limite sinistro calcia a giro sbucciando l'incrocio dei pali! Due minuti più tardi si fa vivo il Forza e Coraggio con Shqypi che scalda le mani ad Adornato.

La Lavagnese sembra padrona del campo e al 15' una bella palla in profondità di Lombardi per Berardi viene intercettata da Mazzini. Poi al 24' Di Salvatore fa tutta la fascia destra e lascia partire un rasoterra che attraversa l'area biancorossa non trovando clamorosamente alcuna deviazione bianconera.

Un paio di occasioni per parte con interventi in sicurezza dei due numeri uno e poi al 32' arriva il vantaggio della Lavagnese, Di Salvatore si libera in area e calcia colpendo la base del palo più lontano, sulla respinta si precipita Lombardi che la deposita per il meritato vantaggio.

Prima del break ancora due occasioni con Di Salvatore da una parte ed Erpen dall'altra che non trovano però lo specchio della porta.

Il secondo tempo sembra ricalcare il primo con la Lavagnese che si guadagna una punizione al limite sinistro dell'area di rigore, la conclusione di Lombardi però termina vicinissima al palo.

Da questa occasione mancata iniziano i dodici minuti di follia bianconera, al 52' Adornato aggancia male una conclusione ospite e stende Verona che dal dischetto trasforma per il pareggio.

Al 56' cross dalla destra e Tonelli anticipa tutti di testa spiazzando Adornato per il raddoppio che addirittura si trasforma al 64' quando Cuccolo dalla destra lascia partire una conclusione imprendibile sotto la traversa che vale l'1-3.

La Lavagnese, tramortita, si lecca le ferite e riparte, al 66' Lombardi manovra l'azione da destra a sinistra e calcia colpendo la base del palo, sulla respinta però solo maglie ospiti. La pressione lavagnese adesso è costante e insistente tanto che al 71' Zambarda atterra Lombardi in area consentendo al numero 10 di trasformare la personale doppietta e accorciare il distacco.

L'ultimo quarto d'ora è un forcing totale alla ricerca del pareggio bianconero, al 77' Righetti si libera in area e conclude di pochissimo a lato, all' 86' ancora Righetti calcia in area a botta sicura trovando una grande parata di Mazzini, all'88' cross di Lombardi per Avellino che segna ma la rete viene annullata per fuorigioco.

In pieno recupero ci pensa ancora Lombardi a servire col calibro Righetti che in area anticipa tutti di testa per il giusto pareggio finale.


Lavagnese: Adornato, Sanguineti, Profumo (83' Bondi), Avellino, Zavatto, Conti (60' Righetti), Romanengo (77' Baracchini), Berardi, Binaj (69' Lupo), Lombardi, Di Salvatore (65' Sako).

A disposizione Agosta, Bacherotti, Dondero, Orvieto. All. Vincenzo Cammaroto.

Forza e Coraggio: Mazzini, Piazza, Bedini, Maglione (72' Neri), Zambarda, Pesalovo (46' Manfroni), Cuccolo, Tonelli, Verona, Erpen, Shqypi (90' Tornari). A disposizione Biagioni, Giannoccari, Natale, Cerchi, Fabiani, Cenderello. All. Yuri Angeli.


Arbitro Signor Matteo Colella di Rimini.

Assistenti Signori Nicola Penasso di Albenga e Dario Roscelli di Chiavari.

Ammoniti: al 19' Erpen, al 59' Romanengo, all'87' Shqypi, al 92' Bedini.

Calci d'angolo 0 - 1.

Tiri (in porta) Lavagnese 11 (6) - FeC 9 (6).

Falli commessi Lavagnese 14 - FeC 13.

Fuorigioco Lavagnese 2 - FeC 0.

Reti: al 32' Lombardi, al 52' Verona rig., 56' Tonelli, 64' Cuccolo, 71' Lombardi rig., 93' Righetti.

356 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page