top of page

SERIE D | PER I BIANCONERI IL 2024 INIZIA CON UNA SCONFITTA



Non inizia nel migliore dei modi il 2024 per la Lavagnese di mister Ranieri sconfitta di misura da una cinica Fezzanese dopo aver combattuto ma non punto per tutta la gara.

Prima frazione avara di emozioni con tanto gioco tra le due aree senza particolari sussulti, al 4' un bell'assist di Berardi per Lombardi viene intercettato da Angeletti, poi al 22' dialogo Baudi-Scarlino con quest'ultimo che scarica in porta non impegnando particolarmente Adornato.

Al 26' ancora Fezzanese pericolosa con Del Bello insidioso al tiro in due occasioni, la prima sulla schiena di un difensore ospite, la seconda tra le braccia di Adornato.

Dopo tre minuti anche la Lavagnese si rende pericolosa con Lupinacci che dalla sinistra serve Lombardi il quale mette una palla col contagiri per Righetti, il nove viene però anticipato dalla tempestiva uscita dell'estremo sarzanese.

La ripresa è decisamente più vivace soprattutto da parte locale, al 6' Baudi ha una ghiotta occasione ma si fa ipnotizzare da Adornato, un minuto più tardi mister Ranieri inserisce Villa al posto di un esausto Righetti e al 15' anche mister Rolla opera una sostituzione inserendo Mariotti al posto di Scarlino.

Dopo soli tre giri di orologio la Fezzanese si porta in vantaggio con Lunghi abile a sfruttare una respinta sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Tra il 25' e il 28' due importanti occasioni per Mariotti che rischi il raddoppio ma trova sulla sua strada un grande Adornato, poi tra il 28' e il 34' alcune sostituzioni danno maggior vivacità alla gara, da parte ospite Ranieri cambia Ferraro, Berardi e Masini con Magazzù, Lionetti e Mulattieri, mentre la formazione locale inserisce Cantatore al posto di Baudi.

Al 33' proprio Cantatore colpisce la traversa dal limite dell'area sinistro dopo aver ricevuto da Gabelli, al 37' la Lavagnese prova a spingere sull'acceleratore alla ricerca del pari, rpima con Lionetti e poi con Villa ma le loro conclusioni si perdono sul fondo senza essere pericolose.

Nel finale dentro per i verdi Cecchetti al posto di Beccarelli e ultima grande occasione locale con Adornato che ci mette ancora una volta una pezza.

Vittoria meritata ai punti quella della Fezzanese contro Avellino e compagni, tanta grinta e lotta in mezzo al campo ma senza tirare in porta non si segna...

Prossimo appuntamento domenica al Riboli contro il Città di Varese di mister Cotta.


FEZZANESE: Angeletti, Banti, Gabelli, Selimi, Santeramo, Del Bello, Scarlino (60' Mariotti), Nicolini, Lunghi, Baudi (73' Cantatore), Beccarelli (88' Cecchetti).

A disposizione: Gaggini, Vignali, Bianchi, Stradini, Lazzoni, Fiori. All: Cristiano Rolla.

LAVAGNESE: Adornato, Giammarresi, Lupinacci, Avellino, Soplantai, Marcellusi, Masini (79' Mulattieri), Berardi (79' Lionetti), Righetti (52' Villa), Lombardi, Ferraro (71' Magazzù).

A disposizione: Ragher, Vannucci, Sanguineti, Suarato, Garrone. All: Vincenzo Ranieri.


Arbitro: Vincenzo D'Ambrosio Giordano di Collegno.

Assistenti: Giacomo Sanna di Cagliari e Luca Casula di Carbonia.

Ammoniti: 47' Nicolini (F), 76' Masini (L).

Calci d'angolo: 4 - 2.

Fuorigioco: 1 - 3.

Falli commessi: 14 - 11.

Tiri (in porta): Fezzanese 10 (7) - Lavagnese 2 (0).

Recupero: pt 0' - st 4'

Rete: 65' Lunghi.

231 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Yorumlar

5 üzerinden 0 yıldız
Henüz hiç puanlama yok

Puanlama ekleyin
bottom of page