top of page

Serie D: partita sciagurata, dal vantaggio al ko finale!


Giornata sciagurata oggi al Riboli. Un super Di Pietro non riesce a regalare i tre punti ai propri compagni, in giornata di grazia segna una doppietta ma deve uscire all'inizio del secondo tempo per un infortunio muscolare.

Parte forte la Folgore con Drovetti e Valotti che impegnano nei primi minuti Caruso, Poesio poi al 14' lascia partire un missile che viene disinnescato sotto la traversa dal numero uno bianconero.

Al 19' prima grande opportunità per la Lavagnese con Saccà che serve in profondità sul taglio Simone Basso il quale la tocca piano trovando Rainero pronto.

Al 23' prima Saccà e poi Gnecchi cercano la porta senza fortuna, dopo tre minuti Di Pietro recupera palla fuori area sulla sinistra, si accentra e lascia partire un bolide che s'insacca nell'angolino basso alla sinistra del numero uno ospite.

Nulla da fare per Caruso al 29' quando Ngom si libera dalla marcatura di Casagrande e serve sul secondo palo Gioè lasciato libero da Gnecchi in ritardo per l'1-1.

Al 38' ancora Di Pietro sale in cattedra raccogliendo il velo di Oneto e trafiggendo in area Rainero per il 2-1!

Due minuti più tardi l'azione che sembra decidere l'incontro con Monticone che stende Oneto in area.

Dal dischetto lo stesso numero nove la mette di prepotenza sulla sinistra. Tutto chiuso? Nemmeno per sogno.

Al 43' infatti Poesio serve Valotti che accorcia le distanze da posizione ravvicinata. E il primo tempo finisce qui.

La seconda frazione inizia male, l'acciaccato Di Pietro deve lasciare il campo a favore di Bonaventura, tre minuti più tardi la Folgore trova il pareggio grazie ad un rimpallo fortunoso, Caruso non trattiene un primo tiro e il nove lombardo la deposita alle sue spalle.

Immediatamente dopo cambi bianconeri con Queirolo e Purro che vanno a rilevare Gnecchi e Avellino.

Al 53' Oneto riceve palla al limite, anzichè calciare di prima dribbla due avversari e lascia partire un fendente che colpisce traversa, palo e linea uscendo dalla porta e lasciando tutti nel dubbio...

Al 58' anche la Folgore sostituisce Marconi con Pertica e pochi minuti dopo è la volta di Vingiano per Drovetti e El Khayari per Saccà, nulla cambia però se non un paio di conclusioni lombarde fuori obiettivo.

Entrambe le squadre non sembrano accontentarsi e si esibiscono in frequenti ripartenze nonostante la giornata estiva, al 75' Casagrande incorna la palla da breve distanza ma senza successo e all'83' Gioè segna ma viene fermato prima del tiro dal Direttore per un evidente fallo di mano.

A un minuto dal termine Ciko sostituisce Burato e la Folgore cerca e trova un gol bellissimo con Daynè che fotocopia il gol di Di Pietro ma nell'angolino alto.

Cinque minuti di recupero con l'ingresso di Gerevini per Ngom non bastano alla Lavagnese per trovare il pareggio, ultimo brivido all'ultimo secondo per un tiro di Simone Basso che termina tra le braccia del portiere ospite.

Domenica secondo incontro casalingo contro il Savona, urgono punti per disinnescare il pericolo play-out.


LAVAGNESE : Caruso, Gnecchi (51' Queirolo), Casagrande, Avellino (51' Purro), Fonjock, Tos, Basso S., Basso G., Oneto, Di Pietro (48' Bonaventura), Saccà (61' El Khayari).

A disposizione Nassano, Bacigalupo, Ranieri, Romanengo, Orlando. All. Luca Tabbiani.

FOLGORE CARATESE : Rainero, Bianco, Marconi (58' Pertica), Burato (89' Ciko), Cacciatore, Monticone, Ngom (92' Gerevini), Poesio, Gioè, Drovetti (60' Vingiano), Valotti (71' Daynè).

A disposizione Del Ventisette, La Fauci, Penna, Carrara. All. Emilio Longo.

Arbitro Signor Simone Piazzini di Prato.

Assistenti Signori Marco Toce di Firenze e Diego Peloso di Nichelino.

Ammoniti Casagrande e Fonjock (L) - Monticone e Penna (F).

Possesso palla 51-49%

Tiri (in porta) Lavagnese 12 (9) - Folgore Caratese 14 (10).

Calci d'angolo 2-3.

Falli commessi 9 - 24.

Reti: 26' Di Pietro, 29' Gioè, 38' Di Pietro, 40' Oneto (rigore), 43' Valotti, 51' Gioè, 90' Daynè.


181 visualizzazioni0 commenti
bottom of page