top of page

SERIE D | METEO FATALE, LA RISALITA DELLA CHINA SI FERMA AL RIBOLI, DIREZIONE DA DIMENTICARE.


In una giornata dove il meteo l'ha fatta da padrone quello che ci mancava era ricevere la visita di un direttore di gara indispettito fin dal riscaldamento forse perchè avrebbe preferito dirigere la Juventus che la Lavagnese, atteggiamento negativo e di astio proseguito durante la gara con ripetuti episodi di mancanza di rispetto verso i calciatori lavagnesi, lo testimoniano le numerose ammonizioni rifilate per episodi ridicoli, ma questa è storia a parte...

La gara, nonostante il maltempo, è molto vivace e con frequenti capovolgimenti di fronte, già all'11' Donini assiste alla splendida girata sull'incrocio dei pali di Ponsat senza poter intervenire. Al 14' anche la Lavagnese ha la sua opportunità, Lombardi serve infatti Lionetti in profondità il cui colpo di testa termina però di poco a lato.

Un minuto più tardi Mulattieri recupera palla e serve Lombardi che a giro tenta la conclusione disinnescata però dall'ottimo Lancellotti. Al 21' ancora Donini si esibisce in una deviazione felina su conclusione di Rosano da calcio piazzato e di nuovo al 23' grande occasione per il Chisola, dalla destra conclusione defilata, in scivolata ma Ponsat non ci arriva.

Al 40' ancora Donini sfoggia una splendida parata su conclusione da fuori, due minuti più tardi il portierone però deve capitolare sulla conclusione di De Riggi che porta in vantaggio i torinesi.

Nella ripresa gara più spigolosa con poche grandi occasioni, al 5' Masini viene servito da Lupinacci, la conclusione del bianconero termina di un soffio a lato!

Al 28' primo cambio della gara, dentro Rizq al posto di De Riggi e dopo tre minuti anche mister Ruvo inserisce Villa per Lionetti, due minuti più tardi la sfera giunge a Di Lernia che porta a spasso la difesa lavagnese e segna sul palo più distante. Subito dopo Vannucci tenta la coclusione ma trova in extremis la deviazione di un difensore in corner.

Nel finale occasione per Cericola che, servito da Lombardi, prova a incornare a rete ma la sua conclusione termina flebilmente tra le braccia del numero uno ospite.

Nel recupero un cambio per parte, Magazzù rileva Ghigliotti e Trimarchi sostituisce Ponsat senza modificare l'andamento della gara.

Termina così una pessima domenica, con una meritata vittoria ospite e con un gran sospiro di sollievo per aver terminato la gara in undici e senza strascichi nonostante la discutibilissima direzione, ciò consentirà di poter affrontare il Chieri domenica a Gassino Torinese a pieni ranghi.


LAVAGNESE: Donini, Masini, Vannucci, Romanengo, Ghigliotti (91' Magazzù), Berardi, Lupinacci, Lionetti (76' Villa), Cericola, Lombardi, Mulattieri.

A disposizione: Ragher, Sanguineti, Bassini, Marcellusi, Soplantai, Suarato, Righetti. All: Alberto Ruvo.

CHISOLA: Lancellotti, Nisci, Degrassi, Rosano, Benedetto, Conrotto, Viano, Di Lernia, De Riggi (74' Rizq), La Marca, Ponsat (89' Trimarchi).

A disposizione: Montiglio, De Fazio, Scarpetta, Antolini, Montenegro, Suazo, Ruscello. All: Nicola Ascoli.


Arbitro: Emanuele Velocci di Frosinone.

Assistenti: Davide Gneo di Latina e Andrea Gentilezza di Civitavecchia.

Ammoniti: al 20' Lombardi, al 41' Vannucci, al 63' Viano, al 73' Lupinacci, all'86' Conrotto, al 93' Magazzù.

Calci d'angolo: 1 - 3.

Fuorigioco: 2 - 2.

Falli commessi: 10 - 14.

Tiri (in porta): Lavagnese 8 (4) - Chisola 5 (5).

Recupero: pt 2' - st 4'.

Reti: 42' De Riggi, al 78' Di Lernia.

225 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comentários

Avaliado com 0 de 5 estrelas.
Ainda sem avaliações

Adicione uma avaliação
bottom of page