top of page

Serie D: buon primo tempo ma i bianconeri crollano nella ripresa.



Una giornata tutt'altro che primaverile fa da cornice a Lavagnese - Pont Donnaz, gara importante per i valdostani per continuare a credere nel sogno Serie C e per i bianconeri per provare a consolidare la posizione in classifica.

Già in settimana le notizie dall'infermeria non erano buone per Mister Masitto, a Rovido e Romanengo squalificati si aggiungono infatti gli infortunati Bacigalupo, Cito e Solinas, mentre Cantatore parte nuovamente dalla panchina e Alluci viene schierato addirittura con il menisco parzialmente rotto.

La partita inizia e si fa subito in salita, al primo affondo è infatti Masini ad approfittare di un'indecisione della difesa bianconera e a calciare con forza nell'angolino alla sinistra di Boschini per il momentaneo vantaggio ospite. Avellino e compagni sembrano ormai abituati ad andare in svantaggio e rintuzzano colpo su colpo i ragazzi di Mister Cuc, al 12' Buongiorno impegna Vinci e tre minuti più tardi Bei sgancia un missile dalla sinistra che lambisce il palo più lontano.

Ancora Buongiorno al 19' calcia di un soffio sopra la traversa, mentre al 36' Oneto ha una grande occasione, sugli sviluppi di un calcio d'angolo il numero due locale calcia a botta sicura trovando però sulla sua traiettoria un difensore ospite che si immola al salvataggio! Al 44' ancora Addiego Mobilio prova la soluzione personale senza però impegnare l'estremo ospite.

La seconda frazione si apre poi come la prima, pronti via e il Pont Donnaz va al raddoppio dopo soli 2 minuti con Jeantet bravo anticipare tutti i difensori bianconeri di testa nell'angolino opposto.

La Lavagnese adesso s'innervosisce e dopo pochi minuti prima Addiego Mobilio e poi Ciappellano vengono ammoniti per interventi scomposti. Al 54' Di Vittorio rileva Scorza senza però dare maggior verve alla manovra bianconera, un minuto più tardi Rossini viene espulso da Diop di Treviglio per una manata al volto di un difensore ospite. Adesso Mister Masitto (squalificato in tribuna) modifica l'assetto del team passando dal 4-3-3 al 4-4-1 e dopo dieci minuti al 63' Jeantet pesca il jolly calciando di potenza verso Boschini da pochi passi fuori area centrando il 3-0. Al 71' Di Lisi rileva Addiego Mobilio e un minuto dopo Vignali rileva Jeantet.

Al 73' Sassi calcia verso la porta difesa da Boschini trovando però attento il numero uno bianconero.

Al 79' Orlando e Bova rilevano Bei e Boschini mentre per gli ospiti Borettaz sostituisce Masini, dopo due minuti Varvelli prova la conclusione solitaria senza avere successo, poi negli ultimi minuti quattro sostituzioni, Ferrando, Maffezzoli e Paris sostituiscono Ciappellano, Balzo e Cena, mentre nella Lavagnese all' 85' l'esausto Alluci lascia il campo a Cantatore, di nuovo sul rettangolo di gioco dopo l'infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di calcio per due mesi. L'ultimo brivido arriva al 93' con Varvelli che prova la conclusione da buona posizione senza trovare un degno finale.


LAVAGNESE: Boschini (79' Bova), Oneto, Scorza (54' Di Vittorio), Avellino, Rossini, Alluci (85' Cantatore), Bei (79' Orlando), Basso, Buongiorno, Addiego Mobilio (71' Di Lisi), D'Orsi.

A disposizione Profumo, Picasso, Oggianu Carniglia, Nassano. All. Vincenzo Ranieri.

PONT DONNAZ HAE: Vinci, Scala, D'Onofrio, Sassi, Balzo (85' Maffezzoli), Ciappellano (83' Ferrando), Filip, Masini (80' Borettaz), Varvelli, Cena (89' Paris), Jeantet (72' Vignali).

A disposizione Gini, Montenegro, Gambino, Sterrantino. All. Gianni Cuc.


Arbitro: Abdoulaye Diop di Treviglio.

Assistenti: Lorenzo Concari di Parma e Alberto Amoroso di Piacenza.

Ammoniti: 25' Scala, 35' Balzo, 51' Addiego Mobilio, 54' Ciappellano, 71' Di Vittorio.

Espulso per scorrettezze al 55' Rossini.

Possesso palla 43 - 57 %

Tiri (in porta) Lavagnese 7 (4) - Pont Donnaz 6 (6).

Calci d'angolo 6 - 5.

Falli commessi 17 - 9.

Reti: 2' Masini, 47' e 63' Jeantet.


136 visualizzazioni0 commenti
bottom of page