top of page

SERIE D | BLACK-OUT A VADO, I BIANCONERI REGALANO LA PARTITA IN DUE MINUTI



Ancora una trasferta amara quella di oggi per i bianconeri di mister Ruvo che si sono dovuti arrendere di fronte ad un Vado più pimpante e caustico in area di rigore.

Prima frazione devastante quella di Donaggio e compagni anche se la prima occasione porta la firma bianconera con Berardi che riceve palla sulla trequarti di destra e serve in profondità Righetti il quale per un soffio non devia la palla in rete, palla che comunque lambisce il palo lontano difeso da Fresia.

Ancora al 12' Magazzù riceve palla al limite dell'area ma la sua conclusione viene respinta dalla difesa rossoblù.

E qui inizia il black-out, al 13' Vado in avanti, mischia al limite e Donaggio è bravo a deviarla in rete, due giri di orologio e sugli sviluppi di un calcio d'angolo, palla al limite dell'area con Capra che la manda nel sette, 2-0 e Lavagnese tramortita!

Al 19' il Vado potrebbe dilagare, lancio in profondità e sulla linea di porta Valagussa calcia con troppa potenza spedendo la palla alle stelle!

Al 29' la Lavagnese prova ad uscire dalla propria metà campo ancora con Berardi che manovra e che serve Magazzù il quale si accentra ma conclude tra le braccia di Fresia.

Nel finale di tempo ancora Vado, al 33' Valagussa conclude di potenza tra le gambe della difesa bianconera chiamando Ragher ad una grande parata, ma il numero uno nulla può al 38' quando dal corner Cannistrà viene lasciato colpevolmente libero di trafiggere per la terza volta la porta lavagnese.

Nella ripresa, complice anche il largo vantaggio, il Vado si abbassa permettendo alla Lavagnese di tentare la conclusione al 2' con Romanengo e al 6' con Lombardi, entrambe preda di un sicuro Fresia, poi tanti cambi fino al 26' quando Fatnassi conclude dal limite senza impensierire Ragher.

Al 36' ci prova ancora Lombardi dalla distanza ma Il numero uno savonese la blocca con tranquillità, l'ultima occasione per la Lavagnese arriva al 39' quando Vannucci scambia una punizione con Lombardi e calcia in porta costringendo Fresia alla deviazione in calcio d'angolo, l'unico battuto in tutta la gara da Avellino e compagni.

La gara di domenica al Riboli contro il Borgosesia rappresenta quindi un obbiettivo importante per ritrovare punti, entusiasmo e soprattutto per non staccarsi troppo dalle avversarie.


VADO: Fresia, Cannistrà (88' Casazza), Mykhaylovskiy, Cenci (80' Pera), Capra, Dodaro, Donaggio (91' Costantino), Opoku (67' Spanu), Ferrieri, Peretti, Valagussa (66' Fatnassi).

A disposizione: Romano, Codutti, Lo Bosco, Capone. All. Marcello Cottafava.

LAVAGNESE: Ragher, Sanguineti (66' Soplantai), Vannucci, Avellino, Giammarresi, Berardi, Suarato (58' Lupinacci), Romanengo, Righetti (59' Villa), Lombardi, Magazzù.

A disposizione: Adornato, Vianson, Magonara, Mazzino, Scremin, Trocino. All. Alberto Ruvo.


Arbitro: Giosuè Ambrosino di Torre del Greco.

Assistenti: Davide Adinolfi di Salerno e Luigi Fabrizio D'Orto di Busto Arsizio.

Ammoniti: Dodaro, Valagussa, Cenci e Cannistrà (V) - Romanengo e Giammarresi (L).

Calci d'angolo: 12 - 1.

Fuorigioco: 0 - 2.

Falli commessi: 14 - 12.

Recupero: pt 2' - st 3'.

Tiri (in porta): Vado 16 (9) - Lavagnese 9 (7).

Reti: pt 13' Donaggio, 15' Capra, 38' Cannistrà.

256 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Yorumlar

5 üzerinden 0 yıldız
Henüz hiç puanlama yok

Puanlama ekleyin
bottom of page