top of page

ECCELLENZA | MAPELLO SQUADRA TOSTA, UN GRAN GOL DI RIGHETTI VALE IL MERITATO PAREGGIO



Sicuramente il Mapello ha dimostrato di essere un'ottima squadra, ben disposta e attrezzata per fare il salto di categoria, ma oggi al Riboli grande protagonista in negativo è stato il direttore di gara Cafaro di Bra reo di aver avuto un metro di giudizio alquanto discutibile, lasciando correre tante situazioni meritorie di maggior fermezza.

Ma passiamo alla gara, la prima occasione è sui piedi di El Kadiri al 7' quando Romanengo recupera palla, ma la deviazione di Brambilla con il braccio, non ravvisata da Cafaro poco distante, mette la palla sui piedi del numero 8 che calcia in porta trovando pronto Adornato.

Qualche minuto dopo Trocino penetra in area e calcia sul primo palo dove Righetti intercetta in fuorigioco, un minuto dopo Zulian dalla destra crossa al centro per Righetti che addomestica e deposita in rete ma Cafaro è richiamato dall'assistente Cimmarusti che annulla la rete per un fantomatico tocco di mano del bomber bianconero...

Al 21' Ghisalberti si divora la difesa lavagnese ed entra in area, ma al momento del tiro Adornato è monumentale e blocca la palla con il corpo!

Un minuto più tardi ancora il 10 ospite si libera bene al limite e lascia partire una conclusione a giro che Adornato blocca a terra, poi sul fronte opposto Lombardi guadagna una punizione centrale, la sua conclusione è indirizzata sotto la traversa ma Bassi è strepitoso e la devia in calcio d'angolo.

Al 31' Ruggeri serve una splendida palla che attraversa l'area bianconera senza trovare deviazioni e si spegne sul fondo, poi a pochi minuti dal termine della prima frazione Lombardi serve Tagliavacche che dalla sinistra serve Berardi in area, il centrocampista bianconero la tocca in rete trovando la respinta di Bassi forse al di la della linea, ma comunque Cafaro e Cimmarusti non ravvedono nuovamente gli estremi per concedere la rete.

La ripresa si apre con una grande occasione per Righetti il quale s'invola sulla fascia sinistra, penetra in area e calcia sul secondo palo trovando l'incredibile deviazione di Bassi che fa strozzare l'urlo in gola al Riboli.

Urlo che non devo trattenere i bergamaschi quando al 4' Corna serve dalla destra una palla in area per El Kadiri che anticipa Zavatto e Adornato e con una serie di carambole entra in rete per il vantaggio gialloblù.

Al 13' mister Ruvo sostituisce Trocino con Vianson.

Al 17' Lombardi si libera bene dalle marcature ospiti e mette una splendida palla a giro sul secondo palo, ma Bassi è ancora superlativo e sventa la minaccia locale.

Due minuti dopo ancora Mapello pericoloso, sulla sinistra Ruggeri serve El Kadiri che appoggia a Ghisalberti, il tiro di quest'ultimo è a botta sicura ma Adornato compie il miracolo respingendo su Corna che calcia nuovamente in porta ma Vianson s'immola e allontana definitivamente la minaccia.

Al 25' ancora Lombardi dalla sinistra serve sul secondo palo Berardi, la sua sponda in mezzo all'area viene però deviata da Capelli che anticipa Righetti, l'azione però non è finita perché dal fondo Tagliavacche la rimette in mezzo per Zavatto ma la palla viene respinta dalla difesa ospite.

Il gol però è nell'aria e al 35' Tagliavacche appoggia per Lombardi che dalla destra serve Righetti ben appostato in area, il nove bianconero questa volta non perdona e deposita in rete senza osservazioni arbitrali! Il pareggio è reale!

A questo punto della gara i due mister effettuano alcune sostituzioni, Ruvo inserisce Sanguineti al posto di Tagliavacche esausto e Sorti getta nella mischia Vaglietti, Treccani e Ghisleni al posto di Bugada, Brambilla e Comelli.

Nel finale ancora Ghisalberti serve Vaglietti la cui conclusione termina di poco a lato, ma l'ultima chance è sulla testa di Righetti, dalla bandierina Lombardi la mette in mezzo, la conclusione del bomber è sul secondo palo dove Zavatto non arriva per un soffio, la partita termina qui.

Appuntamento con la partita della vita domenica alle 16:30 sul terreno in erba naturale del Comunale di Mapello dove i nostri ragazzi dovranno vincere o pareggiare con reti per sperare nel ritorno in Serie D.


Lavagnese: Adornato, Kruhs Zulian, Magonara, Avellino, Zavatto, Romanengo, Trocino (58' Vianson), Berardi, Righetti, Lombardi, Tagliavacche (84' Sanguineti).

A disposizione Agosta, Profumo, Garbarino, Lupo, Garlet Mendes, Lauro, Camara. All. Alberto Ruvo.

Mapello: Bassi G., Corna, Ruggeri, Brambilla (85' Treccani), Capelli, Rota, Cattaneo. El Kadiri, Bugada (81' Vaglietti), Ghisalberti, Comelli (90' Ghisleni).

A disposizione Bellini, Zonca, Fiorina, Bonacina, Fornoni, Bassi A. All. Manuele Sorti.


Arbitro Costanzo Cafaro di Bra.

Assistenti Mirko Giuseppe Cimmarusti di Novara e Gheorghe Mititelu di Torino.

Quarto uomo Carlo Esposito di Napoli.

Ammoniti al 27' Romanengo, al 36' Tagliavacche, al 51' Bugada, al 92' Corna.

Calci d'angolo: 6-8.

Tiri (in porta): Lavagnese 9 (5) - Mapello 10 (8).

Falli commessi: 7-9.

Fuorigioco: 2-0.

Recuperi: 1'pt - 4'st.

Reti: 49' El Kadiri, all'80' Righetti.


101 visualizzazioni0 commenti
bottom of page