top of page

ECCELLENZA | LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO DOPO LA 27^



Dopo le gare disputate Domenica 19 Marzo valide per la 27^ giornata del campionato di Eccellenza ligure, il Giudice Sportivo, Dottor Gianfranco Ricci assistito dal Rappresentante A.I.A. Marco Ivaldi, ha adottato le decisioni che di seguito si riportano:

Ammenda di 150,00 euro alla società:

  • TAGGIA per non aver adempiuto all'obbligo della presenza del medico sociale durante la gara (art. 66 NOIF), ne' aver adottato la misura alternativa della presenza dell'ambulanza (CU n.º 1 2020/21 LND).

Ammenda di 100,00 euro alla società:

  • ALBENGA per il comportamento dei propri sostenitori che, al 45' pt, accendevano un fumogeno e, dopo che lo stesso si spegneva, lo lanciavano sul terreno di gioco a pochi metri dal direttore di gara e di un assistente arbitro; il capitano della società interveniva immediatamente e gettava il fuoco pirico fuori dal terreno di gioco, invitando i propri sostenitori a tenere un comportamento più adeguato (sanzione attenuata per tale fattivo comportamento).

Squalifica per TRE gare a:

  • Lorenzo Facello (Cairese) poiché a gioco in svolgimento e senza la contesa della palla, colpiva un avversario con un pugno alla schiena, senza conseguenze lesive (infrazione rilevata da parte di un assistente arbitro)

Squalifica per DUE gare a:

  • Cristian Canovi (Voltrese)

Squalifica per UNA gara a:​​

  • Gabriel Graziani (Albenga) per recidività in ammonizione (5a)

  • Luca Di Pietro (Athletic Club Albaro)

  • Alex Fabbri (Cairese) per recidività in ammonizione (5a)

  • Giacomo Gasco (Finale)

  • Daniele Cuccolo (Forza e Coraggio) per recidività in ammonizione (5a)

  • Andrea Biolzi (Allenatore Taggia) per recidività in ammonizione (5a)

  • Alessio Grandi (Taggia) per recidività in ammonizione (5a)

  • Germano Curabba (Allenatore Voltrese) (infrazione rilevata da parte di un assistente arbitro).

54 visualizzazioni0 commenti
bottom of page