Serie D: un poker per risollevare gli animi e provare a chiudere in crescendo.



Visti gli altri risultati tre punti fondamentali per togliersi dalle sabbie mobili dei play out.

Prima mezz'ora di studio con frequenti capovolgimenti di fronte e alcune occasioni per parte, anche se è il Ligorna ad essere sicuramente più pericoloso con Chiarabini al 4' di parecchio sopra la traversa e al 12' con un tiro di prima intenzione respinto dalla schiena di Bacigalupo.

Al 14' Mobilio viene anticipato in area dalla provvidenziale uscita in tuffo di Fenderico, al 17' Panepinto non inquadra lo specchio dal limite.

Al 22' sugli sviluppi di un corner Placido salta più in alto di tutti colpendo a botta sicura ma di un soffio sopra la traversa. Dopo 5 minuti Di Pietro s'invola al limite e calcia ma senza impensierire Fenderico che blocca a terra. Il gol però è nell'aria, è infatti Croci a raccogliere la splendida imbucata di Di Pietro e a calciare di precisione un tiro che colpisce il palo interno e s'insacca in rete. Il Ligorna accusa il colpo e due minuti più tardi Fonjock viene lasciato solo al limite sinistro dell'area piccola ma la sua incornata è imprecisa e si spegne sull'esterno della rete.

Al 42' Chiarabini e un minuto più tardi Addiego Mobilio provano la conclusione ma i rispettivi numeri uno sono attenti.

Al 45' però Addiego Mobilio serve Basso che calcia a botta sicura, Fenderico però la tocca e Croci insacca sulla respinta per il meritato raddoppio subito prima del duplice fischio.

Inizia il secondo tempo e subito il Ligorna sostituisce Moresco con Dall'Osso, la solfa non cambia però perchè al 57' Basso s'incunea tra le maglie avversarie e lascia partire una conclusione insidiosa che Fenderico devia in corner. Sugli sviluppi del calcio piazzato Gallotti colpisce la palla in area con un braccio, per il signor Duzel di Castelfranco Veneto è rigore netto che Basso calcia alla destra di Fenderico spiazzandolo.

Dopo il 3-0 Oneto sostituisce Masella nei genovesi e Corsini da il cambio ad Addiego Mobilio autore di una prova strepitosa.

Un minuto più tardi Cavallone sostituisce Serinelli nel Ligorna e qualche azione dopo Gnecchi approfitta dell'ennesima imbucata di Basso e piazza un siluro nell'angolino basso per il definitivo 4-0.

Nel successivo quarto d'ora solo sostituzioni e giro palla, subentrano infatti Frugoli e Rovido su Croci e Basso per la Lavagnese e Clematis su Panepinto nel Ligorna.

Tra l'80' e l'82' tre conclusioni di Placido, Corsini e Rovido non godono di buona sorte con Fenderico e alcune gambe ospiti pronte a deviare le loro conclusioni.

Nel finale spazio per Miello su Chiarabini e Defilippi su Carta.

Giovedì prossimo ostico impegno sul terreno dell'ex capolista Sanremo che sembra aver perso il bandolo della matassa oltre che il Mister, gara importante per cercare di concludere nel migliore dei modi una stagione che aveva altri obiettivi.

LAVAGNESE - Nassano, Avellino, Basso (78' Rovido), Croci (67' Frugoli), Placido, Fonjock, Di Pietro, Carta (86' Defilippi), Addiego Mobilio (60' Corsini), Gnecchi, Bacigalupo.

A disposizione Gaccioli, Cirrincione, Bertora, Maigini, Ranieri. All. Gabriele Venuti.

LIGORNA - Fenderico, Capotos, Moresco (46' Dall'Osso), Serinelli (61' Cavallone), Gallotti, Masella (59' Oneto), Zunino, Cioce, Chiarabini (84' Miello), Panepinto (74' Clematis), Valenti.

A disposizione Viola, Lembo, Cantatore, Dapelo. All. Luca Monteforte.

Arbitro Dario Duzel di Castelfranco Veneto.

Assistenti Marco Matteo Barberis e Mirko Orsogna di Collegno.

Ammonito Panepinto (LI).

Possesso palla 52-48%

Tiri (in porta) Lavagnese 13(11) - Ligorna 7(3).

Calci d'angolo 7-8.

Falli commessi 12-15.

Reti: 35' e 46'pt Croci, 58' Basso (rigore), 62' Gnecchi.

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni
LOGO USD LAVAGNESE 1919

       USD LAVAGNESE 1919

            Via Edoardo Riboli 55

            16033 - Lavagna (GE)

          P.IVA 00208350991