Serie D: da Montemurlo ritorno con l'amaro in bocca.



Come era nelle previsioni non è stato facile andare a far punti a Montemurlo.

Un clima abbastanza ostile ha accolto i calciatori bianconeri al Nelli di Oste di Montemurlo complici anche le scaramucce che c'erano state all'andata al Riboli, una gara improntata sul dispetto a nascondere i palloni e a cercare di creare difficoltà agli ospiti ma purtroppo nel calcio accadono anche queste cose.

A parte questi episodi incresciosi il primo tempo è a senso unico, una Lavagnese che gioca molto, costruisce e un Montemurlo che calcia lungo senza mai impensierire il numero uno bianconero Bellussi.

Croci al 7' e al 9', Currarino al 13', Di Pietro al 32' e Croci al 35' le provano tutte senza riuscire a sbloccare il risultato complice una giornata davvero di grazia per il numero uno biancorosso Del Bino, il Montemurlo si affaccia nella metà campo bianconera solo al 39' quando Vitiello impegna a terra Bellussi.

Due minuti più tardi la Lavagnese va meritatamente in vantaggio grazie alla rete di Croci lesto a spingere in rete una palla d'oro servitagli da Labate.

Al 43' la Lavagnese potrebbe raddoppiare ma lo splendido traversone di Croci trova Currarino leggermente in ritardo davanti alla porta toscana sguarnita.

Si va quindi al riposo con la consapevolezza di poter pungere ancora i toscani in modo da chiudere la partita.

Al rientro il Montemurlo gira palla un pochino di più senza mettere in difficoltà Avellino e compagni, ma è un episodio curioso che porta al pari dei toscani, infatti una rimessa laterale all'altezza del corner di destra viene assegnata per errore al Jolly, sulle proteste bianconere i pratesi battono e di prima intenzione Vitiello calcia in porta andando a togliere la cosiddetta ragnatela con tutti i bianconeri impietriti.

Dopo il pareggio toscano Murgia si cautela inserendo Faiola al posto di Motti ma la solfa non cambia perchè a rendersi ancora pericolosa con Rolando è la Lavagnese al 55'.

Tabbiani prova ad inserire Cirrincione al posto di Salomone abbassando in difesa Rolando, poi al 70' ancora Ghiglia impensierisce Del Bino che in due tempi sventa la minaccia.

Nel finale Zlourhi per Vitiello, Guarco per Rolando, Bacigalupo per Di Pietro e Corinti per Burato non sortiscono particolari cambiamenti, è sempre la squadra di mister Tabbiani a fare comunque il gioco tant'è vero che al 90' su tiro di Currarino deviato da un difensore locale Croci raccoglie e segna ma il Direttore Prior annulla inspiegabilmente per supposto fuorigioco.

La beffa è servita e a nulla serve la conclusione velenosa di Currarino che al 93' prova a superare Del Bino per l'ennesima volta strepitoso.

Un punto che come si dice muove la classifica anche se a dir la verità, per quello mostrato in campo, il risultato oggi ai ragazzi di Tabbiani sta davvero stretto.

JOLLY MONTEMURLO - Del Bino, Olivieri, Agrifogli, Burato (86' Corinti), Carlesi, Fedi, Bruzzi, Gialdini, Motti (53' Faiola), Borgarello, Vitiello (72' Zlourhi).

A disposizione Biagini, Myslihaka, Riccio, Cela, Natali, Kacorri. All. Pino Murgia.

LAVAGNESE - Bellussi, Labate, Salomone (63' Cirrincione), Avellino, Fonjock, Venneri, Rolando (80' Guarco), Di Pietro (84' Bacigalupo), Croci, Currarino, Ghiglia.

A disposizione Nassano, Gallio, Carta, Vittiglio, Cafferata, Chiapperini. All. Luca Tabbiani.

Arbitro Signor Filippo Prior di Ivrea.

Assistenti Signori Vincenzo Blasi e Sergiu Petrica Filip di Torino.

Ammoniti Fedi (J) - Fonjock e Currarino (L).

Possesso palla 44-56%

Tiri (in porta) Jolly 2(2) - Lavagnese 13(9).

Calci d'angolo 1-2.

Falli commessi 17-15.

Reti: 40' Croci - 52' Vitiello.

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni

USD Lavagnese 1919

Sede legale e amministrativa

T +39 0185 321 777

F +39 0185 303 371

E info@lavagnese.com

Via Edoardo Riboli ,42

16033 - Lavagna (GE)

P.IVA 00208350991

I nostri

partner