Cerca

Serie D: parola d'ordine "Crederci sempre fino alla fine".



Giornata difficile, gli anticipi del sabato con il pareggio della Caronnese e la sconfitta del Chieri impongono ai bianconeri di mister Dagnino la ricerca di un risultato positivo, una vittoria a sorpresa...

Il campo in condizioni appena accettabili e l'avversario di tutto rispetto impongono invece la massima cautela.

Una gara nella quale potrebbe essere facile cadere nel tranello della ricerca spasmodica della rete anche perchè l'Oltrepo è davvero brava a colpire sulle ripartenze (vedi gara contro la Caronnese).

Avellino e compagni partono bene, attenti, ordinati, propositivi quanto basta, infatti il primo tiro in porta è targato proprio capitan Avellino.

L'Oltrepo invece parte a testa bassa sfruttando il gioco sulle fasce e prima Buglio all'11' e poi Marijanovic al 15' calciano in porta trovando sulla loro traiettoria maglie bianconere a ribattere i loro tiri.

Al 19' Balestrero viene ingiustamente ammonito, anticipa a centrocampo Buglio che lo stende ma la signora Garoffolo giudica pericoloso l'intervento del bianconero.

Al 26' Croci si libera al limite e calcia in porta tra le braccia attente di Cizza, sulla ripartenza Marijanovic viene servito da Coccu e trafigge nell'angolino basso l'incolpevole Parma.

E' di fatto il miglior momento dell'Oltrepo che prova a chiudere la gara con Buglio al 30', Coccu al 32'e al 43', Poesio al 44' e Bernazzani al 45' ma i vogheresi sono imprecisi oppure trovano Parma a fare buona guardia alla porta lavagnese.

La ripresa si apre con l'ingresso in campo di Genovali al posto di Currarino uscito acciaccato.

Al 51' prima Brega per i bianconeri e sul capovolgimento di fronte Marijanovic per i rossoneri tastano i riflessi dei rispettivi portieri.

Poi al 66' Chiarabini su Damiani e al 69' Doria su Cleur ravvivano una partita che si stava stabilizzando, lo stesso Genovali animato da una grinta di altri tempi prova un improbabile conclusione dalla distanza, poi ancora Marijanovic al 79' e Coccu all'83' impegnano Parma sempre preciso e attento.

Sulla ripartenza la Lavagnese guadagna un calcio d'angolo battuto da Chiarabini, mischia furibonda in area di rigore e Ferrando la spunta di prepotenza insaccando il tanto agognato pareggio.

Un minuto più tardi micidiale uno-due bianconero con Balestrero che ruba palla nella propria metà campo, sgroppa sulla sinistra e serve una palla d'oro in area per Brega che è bravo ad anticipare Cizza per lo strepitoso vantaggio.

Artaria sullo stanchissimo Alvitrez e Chiapperini su Brega sono le ultime mosse dei due mister.

Grazie a questi tre punti la Lavagnese ri-supera il Chieri e si porta a 7 lunghezze dalla capolista Caronnese.

Mercoledì Lavagnese - Ligorna, gara da vincere per continuare a sperare, la Caronnese infatti farà visita al Derthona desideroso di riscattare lo scivolone di Castellazzo.

OltrepoVoghera - Cizza, Iraci, Bernazzani, Alvitrez (87' Artaria), Di Leo, Di Placido, Coccu, Poesio, Marijanovic, Buglio, Cleur (69' Doria).

A disposizione Macario, Dragoni, Tomat, Sabau, Tonon, Lanzalaco, Dolcetti. All. Dossena.

Lavagnese - Parma, Oneto, Salomone, Avellino, Ferrando, Brusacà, Croci, Damiani (66' Chiarabini), Brega (87' Chiapperini), Balestrero, Currarino (46' Genovali).

A disposizione Nassano, Rossi, Canessa, Taormina, Di Pietro, Galligani. All. Dagnino.

Arbitro Signora Valentina Garoffolo di Vibo Valentia.

Assistenti Signori Luca Valletta di Napoli e Giulio Baldassarre di Taranto.

Ammoniti Marijanovic (O) - Balestrero e Genovali (L).

Possesso palla 51-49 % per l'Oltrepo.

Tiri (in porta) Oltrepo 13 (8) - Lavagnese 9 (6).

Calci d'angolo 4-3 per l'Oltrepo.

Falli commessi Oltrepo 18 - Lavagnese 10.

Reti: 27' Marijanovic - 84' Ferrando - 85' Brega.

#primasquadra #seried

0 visualizzazioni

USD LAVAGNESE 1919

 Via Edoardo Riboli 55, 16033 - Lavagna (GE)

 Tel. 0185.321 777 -  Fax 0185.303 371

 C.F. 90038360104  -  P.IVA 00208350991

Copyright 2015-2018 ©Tutti i diritti riservati.

LOGO USD LAVAGNESE 1919

powered by BWS