Grande prova dei Bianconeri a Sestri.



Finisce in parità il Derby del Tigullio, teatro di questo classico di Serie D un Sivori in condizioni davvero pessime ma colmo di tifosi con buona presenza degli Irriducibili, vero numero 12 Bianconero.

Il primo tiro è di Marinai all'8' tanto per calibrare il tiro che un minuto più tardi varrà il vantaggio rossoblù.

Lo stesso Marinai infatti raccoglie l'assist di Guitto e carica un missile dai 30 metri che Gilli vede in ritardo e non riesce a trattenere.

Il vantaggio sestrino arriva alla prima offensiva, dopo che la Lavagnese aveva ben manovrato nei primi minuti.

Al 12' la più ghiotta occasione bianconera capita sui piedi di Currarino che riesce ad inserirsi bene nell'uno-due con Balestrero e anticipa Stancampiano in uscita con un pallonetto che termina alto sulla traversa.

Al 17' Croci riceve palla in area e si esibisce in una splendida rovesciata che supera Stancampiano ma non Bettati che sulla linea ribatte con prontezza.

Al 19' ci prova anche Pane ma Gilli è bravo a bloccare a terra.

Nei minuti successivi vari capovolgimenti di fronte portano al tiro Guitto per i padroni di casa e Ferrando, Garrasi e Forte per la Lavagnese, ma nessuno di loro centra lo specchio della porta.

Al 42' Forte si esibisce in un dribbling personale che termina in area sestrina con il suo atterramento da parte di Meucci.

Dal dischetto Avellino non sbaglia e insacca alle spalle di Stancampiano.

La prima frazione termina giustamente in parità e lo spettacolo offerto dalle due squadre è degno di un Derby.

Nella ripresa la Lavagnese entra in campo caricata negli spogliatoi da mister Dagnino e prima Croci e poi Avellino provano a sorprendere Stancampiano sempre attento.

Al 50' Marinai e al 52' Currarino tastano i riflessi dei due portieri prima delle entrate di Favilli e Brega al posto di Marinai e Damiani.

Al 73'. dopo molto gioco nella fase centrale del campo e soventi interruzioni per falli, Balestrero perviene al tiro ma fuori misura.

All'80 Repetto sostituisce Croci cercando di dare un po' di freschezza alla manovra lavagnese, all'81' Bettati svetta in area su tutti ma colpisce troppo forte e la palla finisce sul fondo.

All'85' ancora Balestrero si libera al tiro calciando alto sopra la traversa, all'88' Repetto calcia in area ma trova sulla sua strada un grande Stancampiano che ribatte di piede.

All'88 dentro Rasini e Genovali per Meucci e Balestrero, al 95' è però Repetto ad avere sui piedi la palla del ko ma Stancampiano lo ipnotizza e il giovane bianconero gli calcia addosso.

Quindi un punto importante che muove la classifica in una gara delicata nella quale l'obbiettivo era non perdere, ma visto il calcio proposto un po' di amaro in bocca rimane, se la sorte volgesse più a favore forse si potrebbe mirare più in alto.

Adesso una gara da vincere a tutti i costi al Riboli con il Castellazzo per poter andare tra quindici giorni a Voghera col piglio giusto per fare risultato.

Sestri Levante - Stancampiano, Pane, Usai, Boisfer, Bettati, Dall'Osso, Marinai (57' Favilli), Meucci (88' Rasini), Bondi, Guitto, Puntar (69' Righetti).

A disposizione Raffo, Guazzoni, Porro, Gallotti, Safina, Owusu. All. Raimondi.

Lavagnese - Gilli, Oneto, Garrasi, Avellino, Ferrando, Brusacà, Balestrero (88' Genovali), Damiani (57' Brega), Croci (80' Repetto), Forte, Currarino.

A disposizione Parma, Salomone, Galligani, Taormina, Casassa, Chiarabini. All. Dagnino.

Arbitro Signor Antonio Borriello di Torre del Greco.

Assistenti Signori Alessandro La Veneziana di Viareggio e Alberto Martinelli di Lucca.

Ammoniti al 23' Dall'Osso, al 36' Marinai, al 49' Bettati, al 55' Brusacà.

Possesso palla 49-51 %

Tiri (in porta) Sestri Levante 6 (3) - Lavagnese 14 (5).

Calci d'angolo 4-7.

Falli commessi 18-18.

Reti al 9' Marinai - al 42' Avellino (rigore).

#primasquadra #seried

0 visualizzazioni0 commenti

USD Lavagnese 1919

T +39 0185 321 777

F +39 0185 303 371

E info@lavagnese.com

Sede legale e amministrativa

Via Edoardo Riboli ,42

16033 - Lavagna (GE)

P.IVA 00208350991

TWITCH ORO.png

I nostri

partner