La Pro Settimo espugna il Riboli.


Dopo 6 gare casalinghe coronate da altrettante vittorie i ragazzi di Dagnino incappano nella prima sconfitta ad opera di una Pro Settimo sulla carta matricola, ma di fatto la squadra più di categoria affrontata fino ad ora.

Primo tempo con batti e ribatti da ambo le parti con due limpide occasioni per i bianconeri che Croci non riesce a capitalizzare e altrettante per i torinesi con Parisi.

Il secondo tempo inizia sullo stampo del primo con la Pro Settimo che da l'impressione di voler provare il colpaccio che si concretizza sugli sviluppi di un corner dove Grancitelli è lesto ad anticipare i difensori bianconeri e a insaccare sul primo palo.

Dopo la rete si vede un altra Lavagnese, più volitiva e desiderosa di acciuffare il pari, ma prima l'arbitro annulla una rete a Brusacà per sospetto fuorigioco e poi la Pro Settimo si difende bene e Gaudio Pucci è bravo a respingere i tiri di Currarino, Boggiano e Croci.

Dopo la sconfitta il rammarico è tanto ma forte è la consapevolezza di esserci e nonastante tutto di essere ancora primi in classifica.

Lavagnese: Parma, Brusacà, Garrasi, Avellino, Ferrando (71' Venuti), Damiani (84' Musante), Cocurullo (52' De Martini), Marianeschi, Croci, Boggiano, Currarino.

A disposizione Pellegrini, Di Leo, Velati, Della Cella, Rusca, Di Pietro. All. Dagnino.

Pro Settimo: Gaudio Pucci, Di Savino, Vasario, Vingiano, Cacciatore, Grancitelli, Perrone, Didu, Dalla Costa (18' Di Renzo), Parisi, Gallace.

A disposizione Maja, Celano, Scialla, Marangone,Di Dio, Carluccio, Spoto, Bamba. All. Siciliano.

Arbitro Signor Mansi di Nocera Inferiore.

Assistenti Signori Pretalli di Crema e Zingoni di Pontedera.

Ammoniti Ferrando, Marianeschi, Garrasi (L) - Di Renzo, Parisi, Vasario, Gaudio Pucci (P).

Calci d'angolo 5 a 4 per la Pro Settimo.

Rete al 51' Grancitelli.

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni
LOGO USD LAVAGNESE 1919

       USD LAVAGNESE 1919

            Via Edoardo Riboli 55

            16033 - Lavagna (GE)

          P.IVA 00208350991