Cerca

Serie D: una delle migliori prestazioni dell'anno non basta a far punti.



La Lavagnese gioca una grande partita ma la Lucchese si dimostra ancora più brava. Al Porta Elisa di Lucca finisce 2-1 per i padroni di casa, in vantaggio ad inizio secondo tempo con Cruciani e poi allo scadere con Papini, dopo che i bianconeri erano riusciti a riacciuffare la parità con Simone Basso a cinque minuti dal termine. Nono risultato utile consecutivo per i rossoneri, ottava sconfitta in quattordici partite per la Lavagnese, sempre ultima in classifica. La partenza della Lucchese è in sordina e al 20’ Benassi è protagonista su Bellucci dopo un rischioso passaggio in orizzontale di Papini. I bianconeri tengono molto il bene il campo, mantenendo spesso il pallino del gioco. Al 25’ Alluci dalla destra, traversone sul secondo palo per Simone Basso che si coordina, con palla che finisce alta sopra la porta difesa da Coletta. Episodio sospetto in area bianconera al 30’: Remorini cade a terra dopo un leggero contatto con Oneto, ma per Manzo di Torre Annunziata è tutto regolare. Al 43’ finisce la partita del capitano Avellino, colpito da un fortuito calcio al volto da Vignali, coordinatosi per una rovesciata. Nel secondo tempo la squadra di Gianni Nucera è subito insidiosa con il potente destro di Casagrande, smanacciato prontamente in corner da Coletta. Per sbloccare il risultato, ecco una magia per la Lucchese, con Michel Cruciani che vede leggermente fuori dai pali Scatolini – all’esordio con la Lavagnese, dopo essere appena arrivato dal Casale - sorprendendolo con un concentrato di tecnica e astuzia. Rete che sblocca i padroni di casa, di nuovo vicini al bersaglio con la zampata fuori misura di Bartolomei sugli sviluppi di un corner. Allo scoccare dell’ora di gioco il tecnico Monaco inizia a coprirsi, togliendo Vignali per Fazzi, partito dalla panchina a causa dell’attacco influenzale che lo ha colpito in settimana. Mossa tattica conservativa, effettuata forse in anticipo rispetto alla tabella di marcia, che infonde però più coraggio alla Lavagnese. Lucchese pericolosa sui calci piazzati come al 24’ quando la spizzata di Papini non inquadra lo specchio della porta. Ancora più colossale la palla gol sbagliata da Nannelli, che spara alto a tu per tu con Scatolini il servizio del subentrato Lucarelli. Quando mancano cinque minuti al termine, la Lavagnese pareggia con uno splendido sinistro a giro di Simone Basso alimentando le proteste da parte della Lucchese, perché Cruciani era a terra, dopo uno scontro di gioco. Parapiglia in campo con Monaco che ne fa le spese per tutti venendo espulso. La gara si accende ancora di più allo scadere: calcio d'angolo, mischia in area della Lavagnese, Scatolini smanaccia e accende un batti e ribatti, la palla schizza, arriva il tocco di Papini che supera l'estremo bianconero e regala la vittoria alla Lucchese, condannando una comunque grande Lavagnese.

«Che peccato: abbiamo giocato una gara all’altezza di una squadra di vertice come la Lucchese». Cosi Davide Focacci, team manager della Lavagnese, dopo la sconfitta al Porta Elisa. «Resta il rammarico per non essere riusciti a portare a casa almeno un punto meritato. Bisogna continuare a lavorare, giocando così possiamo farcela: un plauso a tutti i ragazzi, autori di una grande gara». Per la Lucchese, gioia del centrocampista Cruciani, al quarto gol: «La palla era bella da sfruttare, ci ho provato, era troppo invitante e non ci ho pensato su due volte. La classifica? Presto da guardare, importante è stare lì e avere la mentalità di lottare per quell'obiettivo. È stata una gara dura: la Lavagnese non aveva nulla da perdere, e poi l'abbiamo presa un po' sottogamba».

(dal Secolo XIX del 9 dicembre 2019)


LUCCHESE: Coletta, Bartolomei, Pardini (73' Lucarelli), Cruciani (88' Panati), Papini, Benassi, Remorini, Presicci (46' Falomi), Vignali (61' Fazzi), Nolè (81' Gallon), Nannelli.

A disposizione Marinca, Visibelli, Tarantino, Gueye. All. Francesco Monaco.

LAVAGNESE: Scatolini, Oneto L., Casagrande, Avellino (43' Di Lisi), Basso G., Queirolo, Basso S., Alluci (77' Romanengo), Bellucci (69' Perasso), Bonaventura (55' Righetti), D'Orsi (94' Mannucci).

A disposizione Nassano, Bagnato, Di Vittorio, Biancato. All. Gianni Nucera.


Arbitro Signor Giuseppe Maria Manzo di Torre Annunziata.

Assistenti Signori Lorenzo D'Alessandris di Frosinone e Rocco Aceti di Cassino.

Ammoniti Cruciani (LU) e Casagrande (LA).

All'86' allontanato per proteste mister Monaco e ammonito mister Nucera.

Possesso palla : 45 - 55 %

Tiri (in porta) : Lucchese 5 (4) - Lavagnese 12 (9).

Calci d'angolo 5 - 3.

Falli commessi: 16 - 12.

Reti: 54' Cruciani, 85' Basso S., 89' Papini.

#seried #campionatoDItalia #centannidilavagnese #primasquadra #LUCLAV #luccheselavagnese

106 visualizzazioni

USD LAVAGNESE 1919

 Via Edoardo Riboli 55, 16033 - Lavagna (GE)

 Tel. 0185.321 777 -  Fax 0185.303 371

 C.F. 90038360104  -  P.IVA 00208350991

Copyright 2015-2018 ©Tutti i diritti riservati.

LOGO USD LAVAGNESE 1919

powered by BWS