Serie D: buona gara e tante occasioni ma il Seravezza la butta dentro.



E dopo sette risultati utili consecutivi arriva una sconfitta...una sconfitta che brucia perchè maturata all'88° minuto di una gara tirata e giocata assolutamente alla pari di una formazione quadrata e meritatamente in zona playoff, ma la prestazione c'è stata e deve continuare ad esserci per raggiungere l'obiettivo salvezza.

Il primo tentativo lo fa il Seravezza già al 5' con una conclusione dalla lunga distanza di Grassi che non sorprende Scatolini, al 16' è invece la Lavagnese a sfruttare un errato disimpegno difensivo locale con Cantatore che impegna Mazzini, sulla respinta Edo Oneto si vede però respingere la conclusione a botta sicura dalla schiena di un difensore toscano.

Al 19' è poi Tripoli a peccare di egoismo provando la conclusione da posizione defilata invece di servire Simone Basso solo davanti all'area piccola.

Al 29' ancora Grassi ci prova da distanza siderale impegnando Scatolini comunque sempre attento e presente. In questo momento della partita la Lavagnese domina e molto spesso riparte pericolosamente come quando Rossini incorna di testa al 33' trovando sulla sua strada un ottimo Mazzini! Solo una piccola sbavatura al 40' permette però a Giordani di andare a colpire la parte superiore della traversa con un lento tiro a scendere.

La ripresa si apre con un'altra grande occasione per Edo Oneto che si vede respingere la conclusione da distanza ravvicinata. Entrambe le formazioni cercano l'intera posta in palio, le conclusioni fioccano da ambo le parti ma Scatolini e Mazzini fanno buona guardia alle rispettive porte.

Al 78' il neo entrato D'Orsi ci prova a giro ma Mazzini compie l'ennesimo miracolo, all'88' invece Bedini calcia sporco dalla destra, Scatolini non trattiene e Podestà è lesto a concludere in rete. Al 95' la Lavagnese avrebbe anche l'occasione del meritato pareggio ma la bordata di El Hadj a porta sguarnita colpisce in piena nuca Edo Oneto e la gara di fatto finisce qui.

Risultato che non premia i ragazzi di Nucera ma la strada è giusta, domenica per vincere con il Fossano ci vorrà un'altra prestazione maiuscola ma anche maggior convinzione nei propri mezzi!


SERAVEZZA: Mazzini, Bedini, Moussafi, Nelli (79' Lucaccini), Maccabruni, Giordani, Bongiorni (60' Podestà), Bortoletti, Frugoli, Grassi, Granaiola.

A disposizione Sacchelli, Garofalo, Fornaciari, Valori, Kozlov, Nannipieri, Vitiello. All. Walter Vangioni.

LAVAGNESE: Scatolini, Oneto L. (89' El Hadj), Di Vittorio, Avellino, Basso G. (53' Bacigalupo), Rossini, Basso S. (55' D'Orsi), Romanengo (60' Perasso), Oneto E., Tripoli, Cantatore (74' Alluci).

A disposizione Ventura, Casagrande, Di Lisi, Bagnato. All. Gianni Nucera.


Arbitro Signora Silvia Gasperotti di Rovereto.

Assistenti Signori Paolo Fiorese di Bassano del Grappa e Michael Gnocco di Este.

Ammoniti Giordani, Frugoli, Podestà, Bortoletti (S), Basso G., Romanengo, Scatolini, Avellino (L).

Possesso palla : 49 - 51 %

Tiri (in porta) : Seravezza 17 (11) - Lavagnese 13 (8).

Calci d'angolo 1 - 7.

Falli commessi: 10 - 13.

Rete: 88' Podestà.


#seried #campionatoDItalia #centannidilavagnese #primasquadra #SERLAV #seravezzalavagnese

114 visualizzazioni

USD Lavagnese 1919

Sede legale e amministrativa

T +39 0185 321 777

F +39 0185 303 371

E info@lavagnese.com

Via Edoardo Riboli ,42

16033 - Lavagna (GE)

P.IVA 00208350991

I nostri

partner