top of page

JUNIORES REGIONALI | UNA LAVAGNESE CONCRETA SFIORA LA VITTORIA CON IL RIVASAMBA




In un pomeriggio assolato e fresco, con una cornice di pubblico delle grandi occasioni, Rivasamba e Lavagnese si incontrano per un derby sentito e di alta classifica, la prima per confermare la sua leadership del Girone B e i bianconeri per "rosicchiare" qualche punto dei cinque che la separano dalla vetta ed anche per "vendicare" la sonora sconfitta dell'andata al Riboli che terminò 0-4.


Agli ordini del Sig. De Longis della sezione di Chiavari, la partenza è tutta bianconera, all'8' però, su un'indecisione della nostra retroguardia, consentiamo a Corso di giocarla in mezzo all'area dove, in agguato, Remilli ci castiga di testa per il vantaggio calafato dell'1-0, ribadendo che il miglior attacco del Campionato, con 67 gol, non lascia scampo, anche nei confronti della miglior difesa con 23 gol subiti.


Ci riorganizziamo prontamente, la marcatura non lascia scorie, maciniamo il nostro gioco partendo da dietro, con ordine e al 13' Lupo offre un cioccolatino a bomber Casoni che deve solamente spingerlo in rete ma la mira è alta e sfuma un'occasione d'oro, passano altri 5' e sempre Casoni, dalla sinistra su imbucata di Cinefra, si aggiusta la palla sul suo sinistro, inquadra lo specchio e calcia sicuro ma il piede sinistro di Gori, in uscita decisiva, nega il pareggio alla Lavagnese.


La capolista è in difficoltà, prova ad uscire dalla nostra morsa con i soliti lanci lunghi a premiare le qualità di Remilli e Ferraresi ma i nostri centrali Romaggi e Capitan Podestà lasciano pochi spazi alle loro galoppate che tanto male ci fecero all'andata, la partita è sempre viva e ad ogni discesa potrebbe succedere qualcosa, la Lavagnese spinge per il pareggio ed il Rivasamba si difende cercando le ripartenze, i due estremi difensori, passano i primi 45' con un carico di lavoro senza grandi patemi.


Nella seconda frazione, la Lavagnese rientra in campo "tarantolata" ed il Rivasamba si salva miracolosamente, grazie ad un doppio intervento di Gori che al 50', prima chiude su Casoni e dopo, da due passi, con i piedi, riesce ad alzare sopra la traversa il tap in ravvicinato di Cinefra, il pareggio è "maturo" e si concretizza, meritatamente, per i bianconeri al minuto 63', ennesima discesa dell'asse Sanguineti/Longinotti, palla a Motta che distribuisce a Casoni, tiro centrale che Gori respinge, la difesa calafata non libera a dovere e Cinefra trova il pertugio giusto per il pareggio bianconero.


Mister Marsiglia, dopo aver inserito al 60' Cusato per Lupo e Solari per Romaggi, fa rifiatare, al 74' Sanguineti, inserendo Taglialavori e al 78' Motta, vittima di crampi, lascia il campo per Podestà Gabriele, gli ultimi 15' di gioco sono uno stillicidio di emozioni, all'80' entra in scena "saracinesca" Agosta che, sulla sua sinistra, realizza un paio d'interventi strepitosi, il primo chiudendo, al "sette" una fucilata di Codda ed una manciata di secondi dopo, respingendo sopra la traversa un destro di Remilli.


All'83' il Rivasamba spinge alla ricerca del gol vittoria, imbucata millimetrica di Bruzzone per il solito Remilli che si invola solitario verso Agosta ma non ha fatto i conti con il nostro Solari, intervento perfetto, arpionando il pallone dai piedi dell'attaccante e ripartendo verso Cusato che lancia in profondità Casoni, il nostro nove si defila sulla sinistra poi, in velocità, si accentra sulla linea laterale dell'area, converge per scaricare il tiro e viene atterrato, per il ddg l'intervento è sulla palla ma la panca bianconera insorge gridando al rigore che francamente pareva solare.


Il tempo corre, il ddg concede 4' di recupero, le due squadre cercano comunque di superarsi, l'ugola di Mister Marsiglia è messa a dura prova, arriviamo così al 92', Gravante scende sulla destra, mette un pallone per la girata di testa di Podestà Gabriele, incornata precisa, Gori immobile e palla che esce di pochi centimetri alla destra del portiere arancione, il viso ed i gesti di Mister Ghio la dicono lunga sul pericolo corso in casa Rivasamba.


Un match che ha certamente divertito i molti presenti all'Andersen quest'oggi, due squadre in salute che onorano le posizioni di classifica, Rivasamba saldo in vetta a quota 46, la Sammargheritese accorcia a 43, terzi a pari merito Lavagnese e Athletic a 41 con un Canaletto pimpante che insegue a 37, sabato prossimo saremo ancora fuori dalle mura amiche, ci aspetta l'Angelo Baiardo, fischio d'inizio allo "Strinati" di Genova alle 16.30










58 visualizzazioni

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page