top of page

JUNIORES REGIONALI | LAVAGNESE E BAIARDO SI DIVIDONO LA POSTA, ALLO "STRINATI" E' 1-1




Terzo pareggio, nelle ultime quattro gare, per i nostri bianconeri e zona Play Off che si allontana senza peraltro diventare irraggiungibile ma le altre corrono e solo il Rivasamba capolista, come noi, sta rifiatando, consentendo a Sammargheritese e Athletic di farsi minacciose per la vetta della classifica, Girone B con quattro protagoniste che, dopo la 21a giornata le vede in questa sequenza: Rivasamba 47, Sammargheritese 46, Athletic 44 e Lavagnese 42.


Rispetto all'andata, alla medesima giornata, siamo in debito di -4 punti, rimaniamo la difesa migliore con sole 24 reti incassate ed il settimo attacco con 45 gol realizzati ma stiamo perdendo contatto dalle zone che contano, ovvero la prima e la seconda piazza che consentono i Play Off Regionali incrociati con la prima e la seconda del Girone A, la squadra non riesce a scaricare a terra tutto il potenziale, subisce gol evitabilissimi e, spesso, impiega troppo tempo per "leggere" gli avversari ed adottare le contromisure del caso, concentrazione e lucidità sono da ritrovare in fretta perchè le ultime 5 gare non lasceranno spazio a nessuna incertezza.


Veniamo alla cronaca della gara di ieri allo Strinati, pronti via e il nostro portiere, a proposito di concentrazione, facendo ripartire l'azione, offre la palla sui piedi a Valente che Dondero deve fermare rudemente, calcio di rigore dopo 2', sul dischetto va lo stesso Valente ma il nostro "giaguaro" Massa si fa perdonare, respingendo prima e bloccando poi, un tiro radente alla sua sinistra.


Passato lo spavento, subiamo, nel primo tempo, la veemenza del Baiardo, su un campo stretto e corto, dove solamente Tarros, Athletic e Rivasamba sono uscite vincenti, sapevamo che i "draghetti" avrebbero fatto dell'agonismo e del pressing le loro armi migliori, facciamo fatica ad uscirne, le palle giocabili per Longinotti in mezzo sono davvero rare, la catena di sinistra con Podestà e Solari fatica a costruire, a destra andiamo poco, Motta non è nella sua giornata migliore ed è piuttosto evanescente, bomber Casoni e la sua spalla di destra Cusato sono letteralmente aggrediti su ogni palla, non consentendo loro le giocate di cui sono capaci.


Il tempo fila via, da annotare una poderosa traversa dai 20 metri al 34' di Liberti e poco dopo, al 37' una discesa pericolosa dell'asse Orciuoli / Andrè che Massa spegne con un decisivo intervento in uscita, Baiardo padrone delle operazioni e Lavagnese che cerca di rintuzzare le offensive, al 42' locali in vantaggio meritatamente, pallone alto sulla destra del loro attacco che lasciamo rimbalzare colpevolmente, Orciuoli se ne impossessa, traversone al centro, dove Andrè colpisce indisturbato di testa e insacca il gol dell'1-0.


Ripresa con i bianconeri alla ricerca del pareggio, il gioco e la manovra non sono quelli che conosciamo ma, almeno, la determinazione per raggiungerlo è ben diversa rispetto alla prima frazione, Motta si abbassa a ricevere palla, la difesa non rimane così arretrata e tutta la squadra guadagna metri in avanti, costringendo il Baiardo a chiudersi nella propria area a difesa dell'esiguo vantaggio, Mister Marsiglia, al 56' inserisce Podestà Gabriele su Roffo, ed al 75' Minai su Solari, segni evidenti alla squadra di voler assolutamente pareggiare e magari provare a vincerla questa partita, al 76' tanta pressione produce i suoi frutti, filtrante di Lupo per Casoni, tiro e respinta di Rey verso l'accorrente Podestà G. che di piatto destro la colloca a mezz'altezza alle spalle dell'estremo difensore neroverde.


Mancano ancora 15' più recupero, tempo sufficiente per organizzare una rimonta, la Lavagnese insiste con tanta voglia ma le idee scarseggiano, il Baiardo è sulle ginocchia e, nonostante i 5 cambi consentiti, fatica a tenere i bianconeri, il vantaggio sembra ad un passo, anche se "arruffoni", finalmente calciamo da fuori area, Rey risponde con i pugni all'81' e all'88' su Lupo e Cusato, il Sig. Fasciolo di Novi Ligure decreta 7' di recupero, recupero nel quale, il ddg prende decisioni discutibili, fermando spesso il gioco ed ammonendo ben 3 bianconeri, in alcuni casi con troppa frettolosità, il tutto a scapito di chi provava a fare sua la gara e ad inevitabile vantaggio di chi si difendeva strenuamente.


Un tempo per parte, pareggio giusto e rammarico bianconero per non aver utilizzato l'occasione per portare a casa la vittoria che manca ormai dal 21 gennaio, sabato 25 febbraio arriva il Canaletto al Riboli con fischio d'inizio alle ore 15.00, ultimo o quasi appello per rincorrere la zona Play Off, visto anche il big match dell'Andersen Rivasamba vs Sammargheritese.











51 visualizzazioni

Kommentare

Mit 0 von 5 Sternen bewertet.
Noch keine Ratings

Rating hinzufügen
bottom of page