top of page

JUNIORES REGIONALI | LA LAVAGNESE PAREGGIA CON IL MAGRA AZZURRI E PERDE L'AGGANCIO ALLA VETTA




Sarebbe stato il sabato "perfetto", capolista Rivasamba che capitola tra le mura amiche 0-2 contro il Canaletto corsaro, Sammargheritese che, in extremis, viene raggiunta dal Don Bosco sul 4-4 e noi, servito su un piatto d'argento, la possibilità di agganciare a 42 punti la vetta della classifica, in attesa dello scontro diretto di sabato 11 febbraio, i bianconeri hanno dimenticato però l'ostacolo Magra Azzurri, si fanalino di coda del campionato con 3 pareggi e 15 sconfitte ma che al "Camaiora" è capace di prestazioni che vanno oltre la classifica.


Ieri è andata proprio così, noi letteralmente imbambolati, in un pomeriggio terso ma gelido con tramontana a tratti, terreno in erba naturale a cui non siamo abituati, palla che ha rimbalzi non sempre regolari e squadra molle, gli azzurri spezzini, di contro, determinati, con il coltello fra i denti su tutte le palle, soprattutte le seconde e le "sporche" che ci ingabbiano fin dai primi minuti, ne passano solo 5', quando, Machini si infila in area, noi "guardiamo" e lui ringrazia per il gol dell'1-0.


La nostra reazione è sterile, il centrocampo non c'è, siamo arruffoni, subiamo i loro fendenti in avanti, bomber Casoni e Cinefra provano a tenerla ma la retroguardia spezzina è agguerrita e ti aggredisce con i raddoppi, subiamo un altro paio di rischi tra il 15' ed il 25' con Calzolari ed Andreoli, al 27' Casoni guadagna palla sulla destra, fa due passi e di collo esterno sinistro la mette sul palo lontano dove Giannazzetti non può arrivare, siglando il sofferto 1-1, dalla panca giungono le info che il Rivasamba sta perdendo, proviamo a fare nostro il match ma i collegamenti tra i reparti non funzionano, il gioco è spezzettato e fatichiamo a servire il nostro attacco, passano 3' dal pareggio, su palla conquistata a Taglialavori, Machini lancia in profondità Calzolari, Dondero prova a coprirla, in attesa dell'uscita di Massa, ma l'attaccante azzurro è più lesto di tutti e la mette dentro per il vantaggio del Magra Azzurri 2-1.


Negli spogliatoi Mister Marsiglia prova a rigenerare gli animi, sarà lotta fino alla fine, dobbiamo solamente pensare a noi e a come ribaltare questo risultato, al 46' dentro Sanguineti per un confuso Taglialavori e Gravante su un irriconoscibile Roffo, l'assetto della difesa cambia e Maissa si posiziona più a ridosso, dopo l'ora di gioco, al 62' Lupo lascia il posto a Motta e al 72' Bacigalupo subentra a Maissa, definendo le chiare intenzioni di Mister Marsiglia di vincere l'incontro, anche perchè i crampi, nel Magra Azzurri, iniziano a farsi sentire dopo tanta corsa e pressione costante.


Ci proviamo in ogni modo ma un rimbalzo mal gestito, una svirgolata e l'ansia che sale, non consente ai bianconeri di gestire la palla a dovere, è tambureggiante l'assalto alla porta di Giannazzetti ma al 79' è il nostro Massa a compiere un vero miracolo, uscendo sulla trequarti per contrastare l'avanzata di Calzolari, viene superato da un preciso lob che sta per spegnersi nella porta bianconera ma il nostro "giaguaro", recupera la corsa, si lancia verso la palla e la uncina a pochi centimetri dalla marcatura del 3-1.


L'adrenalina è a mille, la panca tutta in piedi ad incitare i compagni verso il pareggio, Mister Marsiglia butta dentro, all'80', la sua quinta chance, Cusato su Podestà Gabriele, aggiungendosi così ai già 4 attaccanti in campo, punizione dalla sinistra, siamo all'84', parabola sul secondo palo dove Casoni, ancora lui, anticipa l'uscita del portiere e insacca il 2-2 nel tripudio bianconero,


Palla veloce al centro, 6' di recupero accordati dal Sig. Terenziani che ha ben diretto un non facile incontro, a Sestri Levante il Rivasamba ha perduto 0-2, le ultime energie vengono fuori, al 93' Bacigalupo, sulla sinistra ne fa fuori due, entra in area ma anzichè chiuderla sul palo lontano, di destro la "strozza" sul primo e si divora il 3-2 che ci avrebbe portato in paradiso.


Complimenti ai Ragazzi del Magra azzurri per l'agonismo e la voglia che hanno avuto nel mettere in difficoltà la Lavagnese, noi, delusi ed infreddoliti andiamo via dal "Camaiora" con un punticino rosicchiato al Rivasamba ed il rammarico per le occasioni non sfruttate, muovere la classifica è sempre utile, il treno per vincere il campionato è sempre quello, con l'Athletic che, approfittando del risultato della Sammargheritese, la scavalca al terzo posto, siamo 4 squadre racchiuse in 5 punti, tutto è possibile in questo girone B.


Sabato, al Riboli, alle 15.00 Lavagnese vs Levanto per continuare la rincorsa ai calafati.










54 visualizzazioni

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page