Cerca

Serie D : il recupero infrasettimanale di Dronero porta in dote un solo punto.



Giornata difficilmente dimenticabile quanto a malasorte quella di oggi per i ragazzi di mister Tabbiani che al Drago di Dronero non vanno oltre l'1-1 vedendo sempre da dietro Sestri e Fezzanese.

Il terreno di gioco oggi non era ghiacciato come 15 giorni fa ma sicuramente era lontano dall'essere presentabile, ciò nonostante Avellino e compagni si sono prodotti in alcune pregevoli azioni non raccogliendo la massima posta.

Parte fulminea la Lavagnese che al 2' si vede annullare un gol a  Bonaventura il quale riceve palla al limite e scarica in porta l'1-0  però annullato per un dubbio fallo in attacco di Bacigalupo, poi bisogna aspettare il 16' per vedere il primo tiro in porta dei locali con Sangare che chiama alla semplice amministrazione Caruso.

Al 28' Bonaventura si libera bene sul primo palo e scaglia un missile che sorvola l'incrocio dei pali, poi ci provano ancora El Khayari al 34' e Gnecchi da posizione ottimale al 36' ma senza trovare lo specchio della porta.

Al 40' Oneto si presenta in area a tu per tu con Circio ma il suo tiro viene intercettato da un difensore locale che s'immola in scivolata davanti alla linea di porta, al 45' viene poi annullato un gol a Gnecchi che, in posizione di fuorigioco, tocca la palla calciata da El Khayari e diretta in porta.

Il secondo tempo si apre nel migliore dei modi con Oneto che raccoglie il pregevole assist di Bonaventura e infila Circio per il meritato vantaggio ospite.

Purtroppo,come accade troppo spesso ultimamente, passano pochi minuti e un contropiede ben gestito da Sangare costringe all'ingenuo ed inutile fallo Vinasi che vede Niang portarsi sul dischetto e spiazzare Caruso per il pareggio piemontese.

Al 64' Corsini prova a dare più freschezza alla manovra bianconera sostituendo El Khayari e quattro minuti dopo lo stesso numero 20 calcia a rete trovando sulla traiettoria Maglie che respinge la sfera in corner.

Al 68' Simone Basso subentra a Fonjock febbricitante e 5 minuti più tardi finisce anzitempo la gara di Corsini che deve uscire per una sospetta distorsione al ginocchio, al suo posto Romanengo.

Al 77' l'unico cambio nelle file dei draghi con Dutto che rileva Niang.

All'83 anche Gianmarco Basso viene chiamato alla contesa sostituendo Gnecchi, due minuti dopo una delle più ghiotte occasioni della gara per i bianconeri con Simone Basso che manovra sulla sinistra e crossa al centro dove Oneto arriva di gran corsa ma leggermente in ritardo e vede la palla sfumare a due metri dalla porta, sarebbe stato il giusto premio per la squadra di Tabbiani che invece si lecca le ferite muovendo seppur di poco la classifica.

Domenica al Riboli scenderà la Stresa Sportiva, una gara da affrontare con l'unico imperativo di vincere per provare a rimontare qualche posizione e ricaricare il morale della truppa.

PRO DRONERO - Circio, Guerra, Toscano, Caridi, Maglie, Isoardi L., Brondino, Galfrè, Niang (77' Dutto), Sall, Sangare.

A disposizione Rosano, Giraudo, Rastrelli, Rosso, Ciccone, Fisher, Bonelli.  All. Antonio Caridi.

LAVAGNESE - Caruso, Casagrande, Bacigalupo, Avellino, Fonjock (72' Basso S.), Tos, Vinasi, Gnecchi (83' Basso G.), Oneto, Bonaventura, El Khayari (64' Corsini, 77' Romanengo).

A disposizione Nassano, Queirolo, Picasso, Ranieri, Botteghin.  All. Luca Tabbiani.

Arbitro Signor Ermal Bullari Brescia.

Assistenti Signori Giuseppe Cucinotta di Brescia e Adriano Gervasoni di Bergamo.

Ammoniti: Guerra, Galfrè, Sangare (P) - Bacigalupo, Basso S. (L).

Possesso palla: 46-54 %

Tiri (in porta): Pro Dronero 4 (2) - Lavagnese 10 (3).

Calci d'angolo 1-9.

Falli commessi 13-23.

Reti: 49' Oneto, 53' Niang rigore.

#seried #primasquadra

2 visualizzazioni

USD LAVAGNESE 1919

 Via Edoardo Riboli 55, 16033 - Lavagna (GE)

 Tel. 0185.321 777 -  Fax 0185.303 371

 C.F. 90038360104  -  P.IVA 00208350991

Copyright 2015-2018 ©Tutti i diritti riservati.

LOGO USD LAVAGNESE 1919

powered by BWS