Serie D : i bianconeri fanno la gara ma sono costretti ad inseguire.



Tanto rammarico alla fine della gara in casa Lavagnese.

Una partita condotta per lunghi tratti con pochissimi rischi corsi ma la forza di inseguire sempre l'obbiettivo con ordine, questo il riassunto di un match rocambolesco che ha visto dividersi la posta in palio tra due squadre sicuramente ben organizzate.

Parte forte la Lavagnese che spinge subito sull'acceleratore, un paio di ficcanti inserimenti degli esterni e un contropiede che si conclude nel peggiore dei modi, infatti sulla conclusione di un calciatore piemontese la palla rimbalza sulla gamba di Tos e ricapita sui piedi di Cappai che da breve distanza castiga l'incolpevole Caruso.

I bianconeri non demordono e ripartono alla ricerca del pari, Purro all'8' e Conti all'11' hanno buone occasioni ma sono sfortunati, Al 15' Oneto la mette in mezzo per Corsini che viene anticipato di un soffio dal tempismo di Consol.

Al 18' Oneto, al 20' Basso e al 40' Corsini non riescono ad impensierire l'estremo piemontese, cosa che invece riesce ad Oneto quando al 43' incorna impegnando in una parata plastica il numero uno ospite.

La seconda frazione riparte sulla falsariga della prima con la Lavagnese che gestisce la palla e il Casale che si esibisce in qualche sporadica ripartenza.

Al 60' Oneto si libera bene al limite, si spinge sul fondo e la mette in mezzo senza che vi sia alcun bianconero ad approfittarne.

Un minuto più tardi è Corsini a colpire il legno da distanza ravvicinata, al 71' Simone prova una delle pochissime conclusioni a rete senza impensierire Caruso e 7 minuti più tardi Cirrincione è sorprendente a raccogliere il filtrante di Basso e a sgusciare tra le maglie nere del Casale per infilare la porta ospite!

Nei minuti finali il Casale recrimina per un gol annullato ma il Direttore Perri di Roma 1 aveva già fischiato il fallo di Cardini su Caruso, poi il tiro in porta di Coccolo finisce tra le braccia sicure di Caruso e al 96' Di Pietro prova la conclusione con poca forza che si spegne in braccio a Consol.

Alla fine un risultato che va stretto ad Avellino e compagni ma un punto che permette ai bianconeri di continuare il loro cammino e muovere la classifica. Mercoledì turno infrasettimanale a Borgosesia e domenica impegno interno con il Ligorna.

LAVAGNESE - Caruso, Casagrande, Queirolo, Avellino, Fonjock, Tos, Basso, Conti (74' Di Pietro), Oneto (68' Cirrincione), Corsini (78' Saccà)(94' Romanengo), Purro.

A disposizione Nassano, Bacigalupo, Alluci, Ranieri, Gnecchi. All. Luca Tabbiani.

CASALE - Consol, Fabbri, M'Hamsi, Simone, Villanova, Bettoni, Mazzucco (79' Coccolo), Cardini (78' Sadouk), Cappai (82' Testardi), Marinai (88' Buglio), Pavesi (94' Cintoi).

A disposizione Nikoci, Di Giovanni, Todisco, Vecchierelli. All. Francesco Buglio.

Arbitro Signor Mario Perri di Roma 1.

Assistenti Signori Gabrio Pulcinelli di Siena e Andrea Arnone di Empoli.

Ammoniti Cirrincione (L-79'), De Souza (B-71'), Sana (B-78'), Caruso (L-83').

Possesso palla 64 - 36 %

Tiri (in porta) Lavagnese 13(8) - Casale 4(3).

Calci d'angolo 6 - 1.

Falli commessi 14 - 23.

Reti: 7' Cappai - 78' Cirrincione.

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni
LOGO USD LAVAGNESE 1919

       USD LAVAGNESE 1919

            Via Edoardo Riboli 55

            16033 - Lavagna (GE)

          P.IVA 00208350991