Serie D: meritata vittoria all'inglese sul Finale.



Bella e meritata vittoria oggi al Riboli per il team di Tabbiani che poteva chiudere la pratica nella prima frazione ma ha deciso di complicarsi le cose risolvendola alla distanza.

Nel primo tempo tanta Lavagnese, inizia subito l'offensiva bianconera con Currarino che perviene alla conclusione fuori misura dopo 11 minuti, al 14' Croci si fa cogliere in fuorigioco su uno splendido taglio di Ghiglia, due minuti più tardi ancora Currarino calcia clamorosamente alto da soli tre metri.

Il Finale viene schiacciato dalle percussioni laterali di Tognoni e Currarino e riesce ad alzare la testa solo al 29' quando Cocurullo calcia con poca precisione fuori bersaglio.

Al 38' e al 40' ancora Croci impegna seriamente i giallorossi, prima calciando a rete trovando Porta tra i pali e successivamente a botta sicura ma sulla schiena di Scalia.

Al 40' ancora Ghiglia impegna Porta in due tempi mentre c'è ancora il tempo per le conclusioni imprecise di Di Pietro e Sogno al 42'.

L'ultimo brivido lo crea il Finale al 46' quando Vittori supera in uscita Gavellotti ma Venneri è bravo a salvare in scivolata.

La seconda frazione vede inizialmente più possesso del Finale con le pericolose conclusioni di Sogno al 47' e Cocurullo al 54' che trovano però un Gavellotti onnipresente.

Nel miglior momento finalese come spesso succede è la Lavagnese a portarsi in vantaggio con un contropiede fulmineo di Ghiglia che serve sul primo palo Tognoni il quale colpisce con sicurezza in rete.

Cambiano così gli equilibri e inizia la girandola di sostituzioni, al 65' Roda rileva l'ottimo Cocurullo, un minuto più tardi Currarino si vede parare in due tempi una bellissima conclusione a rete.

Al 66' ancora due sostituzioni per mister Buttu con gli ingressi in campo di Figone e Capra al posto di Vittori e Genta, poi al 76' anche mister Tabbiani sostituisce Di Pietro con Cirrincione.

Al 77' Croci e al 78' Currarino si vedono neutralizzare due conclusioni molto precise dall'ottimo Porta, ma la rete è nell'aria.

All'80' Rolando rileva uno strepitoso Ghiglia e quattro minuti più tardi Croci si libera al limite dalla marcatura avversaria, entra in area e fulmina l'estremo difensore savonese nell'angolino opposto.

Il giusto premio per un calciatore che si sacrifica sempre moltissimo per la squadra e che purtroppo raccoglie meno di quello che semina, per lui ad ora 7 marcature.

Ancora il tempo per l'ingresso di Gallio al posto di un Tognoni esausto, per la conclusione di Cirrincione ancora una volta parata da Porta e per il tiro davvero fuori misura di Capra, poi la festa bianconera inizia, è di nuovo secondo posto seppur a meno 6 dal Gavorrano e in coabitazione con Sanremo, Savona e Massese.

Domenica salirà al Riboli un Viareggio rinnovato per la seconda volta che dopo i recenti acquisti ha dato filo da torcere sia al Gavorrano che al Sanremo...

LAVAGNESE - Gavellotti, Labate, Salomone, Fonjock, Venneri, Avellino, Tognoni (85' Gallio), Di Pietro (76' Cirrincione), Croci, Currarino, Ghiglia (80' Rolando).

A disposizione Nassano, Guarco, Guida, Sanguineti, Cafferata, Selva. All. Luca Tabbiani.

FINALE - Porta, Conti, Spadoni, Scalia, Sgambato, De Benedetti, Cocurullo (65' Roda), Genta (67' Capra), Vittori (66' Figone), Sogno, Anselmo.

A disposizione Gallo, Molinari, Gasco, Basso, Gentile, Scarrone. All. Pietro Buttu.

Arbitro Signor Giuseppe Sessa di Civitavecchia.

Assistenti Signori Cristofer Meloni di Olbia e Marco Bianchi di Roma 2.

Ammoniti Di Pietro, Venneri, Gavellotti (L) - Vittori, Spadoni, De Benedetti (F).

Possesso palla 52-48%

Tiri (in porta) Lavagnese 12(9) - Finale 5(2).

Calci d'angolo 3-3.

Falli commessi 14-11.

Reti: 58' Tognoni - 84' Croci.

#primasquadra #seried

0 visualizzazioni
LOGO USD LAVAGNESE 1919

       USD LAVAGNESE 1919

            Via Edoardo Riboli 55

            16033 - Lavagna (GE)

          P.IVA 00208350991