Colpaccio a Pinerolo!



Un altra grande prestazione quella che oggi hanno sfoggiato Avellino e compagni sul difficile campo del Luigi Barbieri di Pinerolo.

La nevicata di ieri non ha infatti agevolato la consistenza del terreno di gioco, ma complice il sole e la giornata fresca ma piacevole si ha potuto assistere ad una gara frizzante e ricca di spunti.

Partono accorte le due formazioni separate in classifica da 2 soli punti, il primo tiro è di Balestrero al 6' ma fuori misura, poi al 12' arriva il vantaggio bianconero grazie ad una pregevole palla che Di Pietro serve in fascia a Garrasi il quale fa qualche metro e la mette in area per Oneto che tutto solo realizza.

Da qui l'equilibrio si dissolve e il Pinerolo si scopre alla ricerca del pareggio, al 14' Di Pietro calcia a lato e al 24' Croci prova la botta sicura ma trova la schiena di Grancitelli che respinge la sfera.

Ancora Croci al 28' trova sulla traiettoria del proprio tiro dal limite Rignanese che respinge, poi al 31' Garrasi s'immola in area sul tiro di Grancitelli.

Al 36' ci prova anche Sardo ma Parma è bravissimo a fare buona guardia alla porta bianconera, dall'altra parte al 43' Di Pietro tenta la conclusione ma fuori bersaglio.

La seconda frazione si apre con un cambio biancoblù, entra in campo Saadi al posto di Gili.

Al 51' Croci impegna in due occasioni Zaccone che è lesto a salvare la porta locale, poi al 54' Balestrero si prodiga in un azione personale che porta al meritato raddoppio bianconero.

Due minuti più tardi Sardo esce per infortunio e al suo posto entra Pautassi che un minuto dopo impegna subito Parma.

Lo stesso Pautassi al 70' calcia una palla che costringe Parma ad uno spettacolare intervento in tuffo, poi tre cambi in tre minuti, Brega per Croci e Salomone per Di Pietro nelle file lavagnesi e Tonini per Assisi nel Pinerolo.

All'81' Dalla Costa si libera bene e impegna Parma in un doppio quanto spettacolare intervento, Parma che nulla può sul tap-in di Tonini un minuto più tardi sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Pronti via e Balestrero riparte in contropiede solitario facendosi parare clamorosamente da Zaccone il tiro che poteva chiudere la gara.

All'86' Genovali rileva poi l'esausto Damiani e al 91' lo stesso viareggino ha sui piedi il pallone che potrebbe chiudere la gara ma Zaccone è bravo ad ipnotizzarlo e a rilanciare la fulminea ripartenza.

Un paio di pericolose mischie in area bianconera e poi l'espulsione diretta per proteste di Rignanese conseguentemente all'ammonizione di Dalmasso.

Finisce qui una gara strameritata dai ragazzi di Dagnino che hanno l'unico rammarico di aver sofferto fino alla fine dopo aver avuto sui piedi di Croci e Balestrero le possibili palle della chiusura.

Sette gare alla fine, sette finali per credere ancora in un sogno chiamato Lega Pro.

Pinerolo - Zaccone, Assisi (77' Tonini), Dalmasso, Grillo, Grancitelli, Rignanese, Esposito, Noia, Dalla Costa, Sardo (56' Pautassi), Gili (46' Saadi).

A disposizione Gozzi, Fonti, Mannai, Lippo, Curti, Di Dio. All. Fabio Nisticò.

Lavagnese - Parma, Oneto, Garrasi, Avellino, Ferrando, Brusacà, Di Pietro (76' Salomone), Damiani (86' Genovali), Croci (74' Brega), Forte, Balestrero.

A disposizione Gilli, Galligani, Chiarabini, Repetto, Currarino, Chiapperini. All. Andrea Dagnino.

Arbitro Signor Vitantonio Lillo di Brindisi.

Assistenti Signori Andrea Torresan e Alberto Zampese di Bassano del Grappa.

Ammoniti al 16' Damiani, al 39' Ferrando, al 42' Rignanese, al 77' Noia, al 91' Balestrero, al 93' Dalmasso.

Espulso al 93' Rignanese per proteste.

Possesso palla 47-53 %

Tiri (in porta) Pinerolo 9 (7) - Lavagnese 14 (8).

Calci d'angolo 5-3 per il Pinerolo.

Falli commessi 21-10 per il Pinerolo.

Reti: 12' Oneto, 54' Balestrero, 82' Tonini.

VEDI RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATI

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni
LOGO USD LAVAGNESE 1919

       USD LAVAGNESE 1919

            Via Edoardo Riboli 55

            16033 - Lavagna (GE)

          P.IVA 00208350991