Cerca

Incredibile pareggio al 90°



Risultato che ha dell'incredibile quello maturato oggi al Riboli tra Lavagnese e Pro Settimo.

Una gara condotta per gran parte dai ragazzi di mister Dagnino che hanno effettuato ben 20 tiri (dei quali però solo 8 in porta) bersagliando Gaudio Pucci dal 1' al 95' senza riuscire a trovare la rete se non con un gran gesto acrobatico del neo acquisto Brega.

Nei primi 5 minuti Brega, Currarino e Balestrero provano a bucare l'estremo di fensore piemontese non trovando lo specchio della porta, al 9' Balestrero si vede annullare un gol per una dubbia posizione di fuorigioco.

Al 15' Forte impegna a terra Gaudio Pucci che si ripete al 19' con la mano di richiamo ormai da terra sul tiro a botta sicura di Balestrero.

Il primo tiro della Pro Settimo arriva al 18' quando Orofino calcia molto alto da posizione defilata, al 23' Braga si esibisce in una splendida rovesciata che viene parata in corner dal numero uno blucerchiato.

Ancora Brega al 36' e al 43' è il più concreto a cercare la rete ma Gaudio Pucci si oppone con eroismo.

Al 49' finalmente Brega porta in vantaggio la Lavagnese grazie ad una strepitosa rete ottenuta su rovesciata dopo aver raccolto un passaggio rasoterra da Balestrero.

Al 70' Croci calcia sul portiere da distanza ravvicinata, al 77' Forte trova nuovamente il numero 1 tra i pali, al 78' Bianco e al 79' Fumana provano con coraggio a trovare il pari trovando Gilli ben piazzato tra i pali.

All' 89' Chiarabini recupera una respinta in area e da distanza ravvicinata calcia sulesterno della rete.

Sulla ripartenza la Pro Settimo trafigge Gilli grazie a Fumana che raccoglie un suo tiro calciato sulla traversa e respinto in rete anticipando i difensori bianconeri.

Al 95' l'ultimo brivido arriva grazie a Chiarabini che non riesce a chiudere in rete un passaggio lungo di Croci.

Alla fine tanto amaro in bocca espresso anche dal Ds Adani per aver dominato una gara che meritava ben altro risultato e non chiusa per aver sprecato davvero tante palle gol. Adesso la Caronnese si allontana e bisogna guardarsi le spalle dal Chieri arivato a un solo punto.

Lavagnese - Gilli, Oneto, Garrasi, Avellino, Damiani (82' Genovali), Brusacà (91' Repetto), Croci, Balestrero, Brega (75' Chiarabini), Forte, Currarino.

A disposizione Parma, Casassa, Salomone, Taormina, Di Pietro, Galligani. All. Dagnino

Pro Settimo & Eureka - Gaudio Pucci, Bianco, Menon, Sillano (76' Mosca), Ignico, Mariani, Piotto, Marangone (63' Fumana), Orofino (72' Saffioti), Parisi, Taraschi.

A disposizione Crovagna, Fiolo, Pinzone, Procaccio, Eyana, Niada. All. Caricato.

Arbitro Signor Alessandro Di Graci di Como.

Assistenti Signori Alessio Scacchi di Arezzo e Simone Prencipe di Milano.

Ammoniti al 33' Brusacà, al 45' Ignico, al 61' Parisi, al 73' Menon, all'84' Bianco.

Calci d'angolo 9 a 5 per la Lavagnese.

Tiri (in porta) Lavagnese 20 (8) - Pro Settimo 7 (4).

Possesso palla 60-40 % per la Lavagnese.

Falli commessi Lavagnese 9 - Pro Settimo 16.

Reti al 49' Brega, al 90' Fumana.

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni

USD LAVAGNESE 1919

 Via Edoardo Riboli 55, 16033 - Lavagna (GE)

 Tel. 0185.321 777 -  Fax 0185.303 371

 C.F. 90038360104  -  P.IVA 00208350991

Copyright 2015-2018 ©Tutti i diritti riservati.

LOGO USD LAVAGNESE 1919

powered by BWS