Cerca

Serie D: Bianconeri vincenti di rigore.



Dopo 6 risultati utili consecutivi (tre vittorie e tre pareggi) la Lavagnese era chiamata a proseguire la striscia positiva contro una Novese in piena crisi societaria e con diversi elementi indisponibili.

Sembrava sulla carta una partita dal risultato scontato e solo quello è stato confermato.

Tre punti pesantissimi vista la prestazione non proprio esaltante dei ragazzi di Dagnino che hanno disputato un ottimo primo tempo ma una seconda frazione per lunghi tratti sotto tono.

Parte subito bene la Lavagnese all'8' con Balestrero, al 10' con Currarino e ancora all'11' con Balestrero che impensieriscono e non poco il portiere Otranto Godano, al 27' si vede anche la Novese che prova il tiro in porta con Dell'Ovo.

Dopo 3 minuti Ymeri stende in area Croci e tocca a capitan Avellino trasformare il penalty del meritato vantaggio, poi la Lavagnese amministra e prova il raddoppio con Croci al 35' e con Currarino al 38', nel mezzo un tiro di Dell'Ovo che costringe Parma a terra.

Il secondo tempo inizia con una sostituzione per parte, Okereke per Repetto tra i bianconeri e Papi per Rudi tra i biancocelesti (oggi in giallo).

In questa fase della gara la Novese sembra volere il pareggio a tutti i costi e prova il tiro, peraltro fuori misura, con Meucci al 54' e Orlando al 56' e al 58', al 64' anche la Lavagnese ci prova con Damiani che impegna Otranto a terra.

Al 68' Trimarco calcia al volo in porta e Parma è bravo a controllare, sul capovolgimento di fronte Okereke è bravissimo a servire Forte che colpisce di prima intenzione la traversa.

Al 70' Currarino e al 75' Croci provano a legittimare la partita ma Otranto è bravo a chiudere la saracinesca, al 76' è altrettanto bravo Parma su Orlando e un minuto più tardi è ancora la traversa a negare la gioia del gol a Forte da fuori area.

Al 79' Cardella e all'83' Currarino ci provano senza fortuna e l'ultimo a smettere di crederci è Croci che all'87' impegna nuovamente il portiere novese.

Alla fine la gara non sarà stata delle migliori ma si sa che è sempre difficile affrontare squadre che non hanno nulla da perdere come la Novese oggi, tre punti che comunque mantengono la squadra di mister Dagnino ai vertici permettendo di accorciare a 7 le lunghezze dalla Caronnese e mantenere nel mirino Sporting a 35 e Chieri a 32.

Prossimo appuntamento domenica 6 tra le mura amiche del Riboli contro la Fezzanese di mister Ruvo.

Lavagnese - Parma, Oneto, Garrasi, Avellino, Balestrero (65' Galligani), Brusacà, Repetto (46' Okereke), Damiani, Croci (90' Genovali), Forte, Currarino.

A disposizione Gilli, Casassa, Viscardi, Di Pietro, Crivaro, Aurelio. All. Dagnino.

Novese - Otranto Godano, Marongiu, Pagano, Rudi (46' Papi), Pollero, Commitante, Cardella, Ymeri, Orlando, Meucci (56' Trimarco), Dell'Ovo.

A disposizione Masneri, Traverso, Salvi, Ravera, Guarco, Giaccone, La Piana. All. -

Arbitro: Signor Alessio D'amato di Siena.

Assistenti: Signori Federico Suriani e Jacopo Goretti di Perugia.

Ammoniti: 30' Ymeri, 35' Cardella, 57' Okereke, 59' Oneto.

Falli commessi: Lavagnese 18 - Novese 12.

Tiri effettuati: Lavagnese 16 (12 in porta) - Novese 12 (6 in porta).

Calci d'angolo: 4-3 per la Lavagnese.

Fuorigioco: 5-1 per la Lavagnese.

Possesso palla: Lavagnese 54% - Novese 46%.

Rete: 30' Avellino (rigore).

#seried #primasquadra

0 visualizzazioni

USD LAVAGNESE 1919

 Via Edoardo Riboli 55, 16033 - Lavagna (GE)

 Tel. 0185.321 777 -  Fax 0185.303 371

 C.F. 90038360104  -  P.IVA 00208350991

Copyright 2015-2018 ©Tutti i diritti riservati.

LOGO USD LAVAGNESE 1919

powered by BWS