Incredibile sconfitta a Castellazzo.


Una gara rocambolesca con un netto predominio territoriale dei ragazzi di Dagnino che non sono riusciti a superare le barricate del Castellazzo su un campo ai limiti della regolarità per dimensioni.

Il primo pericolo viene creato da Aurelio che al 10' calcia a lato, un minuto più tardi è Rosset a calciare verso la porta abbondantemente a lato, poi al 15' due tiri in seguenza di Croci e Currarino che vengono neutralizzati dal portiere alessandrino.

Al 18' Currarino calcia fuori e al 24' Balestrero impegna seriamente Basso, al 32' Forte triangola con Croci e calcia di poco a lato mentre 2 minuti più tardi è Cimino a calciare senza trovare la porta, il primo tempo finisce così senza particolari sussulti.

La ripresa si apre con la sostituzione di Aurelio per Galligani e la mossa sembra dare i suoi frutti con maggior incisività sulle fasce, infatti nei primi dieci minuti Croci prima e Forte poi provano la conclusione ma fuori misura, al 55' è Currarino a rendersi pericoloso ma Basso è in giornata super.

Al 57' è Forte a lasciare il posto a Sciamanna, al 60' Galligani, al 61' Avellino e al 64' Sciamanna impegnano il numero 1 verde ma senza fortuna, al 71' Croci e al 81' Currarino si fanno parare due conclusioni che avevano già fatto gridare al gol...poi l'incredibile, all'82' Oneto commette fallo su Rosset sulla trequarti e sugli sviluppi del calcio piazzato Gilli blocca ma la sfera gli sfugge di mano, Piana calcia e la sfera colpisce il braccio di Garrasi, l'arbitro vede tutto e giudica irregolare il tocco del numero 3, ammonizione e rigore.

Rosset si presenta sul dischetto e calcia imparabilmente sotto il sette alla destra di Gilli.

La partita termina di fatto qui con il forcing inconcludente dei bianconeri e l'inevitabile perdita di tempo dei verdi che trovano la prima vittoria stagionale, una prestazione deludente nel complesso quella di Avellino e compagni che contro un modestissimo avversario si sono fatti imbrigliare tra le strette maglie difensiviste non riuscendo a scardinare la solida difesa e in alcuni casi trovando sulla propria strada un Basso in giornata di grazia.

Castellazzo - Basso, Cascio, Bottino (73' Acrocetti), Cartasegna, Robotti, Della Bianchina, Mandraccio (61' Limone), Cimino (80' Casone), Clementini, Rosset, Piana.

A disposizione Rovera, Zamburlin, Atomei, Lombardi, Molina, Cilia. All. Lovisolo.

Lavagnese - Gilli, Oneto, Garrasi, Avellino, Ferrando, Brusacà, Aurelio (46' Galligani), Balestrero (75' Repetto), Croci, Forte (57' Sciamanna), Currarino.

A disposizione Nassano, Davico, Genovali, Rossi, Viscardi, Di Pietro. All. Dagnino.

Arbitro Thomas Miniutti di Maniago.

Assistenti Steven Zanette di Conegliano e Dario De Cristofaro di Rovereto.

Ammoniti Basso, Cartasegna, Della Bianchina, Limone (C) - Garrasi, Repetto (L).

Possesso palla Castellazzo 40% - Lavagnese 60%.

Calci d'angolo Castellazzo 2 - Lavagnese 10.

Tiri Castellazzo 5 (2 in porta) - Lavagnese 15 (9 in porta).

Falli commessi Castellazzo 16 - Lavagnese 17.

Rete : 83' Rosset su rigore.

#primasquadra #seried

0 visualizzazioni
LOGO USD LAVAGNESE 1919

       USD LAVAGNESE 1919

            Via Edoardo Riboli 55

            16033 - Lavagna (GE)

          P.IVA 00208350991