Serie D : Bianconeri ko con la Folgore Caratese grazie a un super Gioè.



Tre gol. Passivo pesante, sconfitta immeritata nella misura e nel modo per la Lavagnese che è stata, specialmente nel primo tempo, superiore alla Folgore Caratese. Squadra con il 4-3-3. Padroni di casa senza la stella Papa Waigo (ex serie A), ospiti con tante assenze. I primi minuti di gara sono, per certi versi, incredibili. Al 2’ botta di Basso che sfiora il palo. Al 3’ l’ex Poesio commette fallo su Tos in area: è calcio di rigore che Bonaventura fallisce per la parata di Rainero. All’11’ Poesio si fa perdonare con un assist pregevole per la zampata di Gioè: la Folgore Caratese, frastornata dalla partenza sprint della Lavagnese, si ritrova in vantaggio. E non è finita qui. Perché Conti, già non al meglio, al 16’ è costretto ad uscire dal campo, al suo posto Di Pietro e al 27’, è lo stesso Tos ad alzare bandiera bianca, sostituito da Corsini. In mezzo, un’altra occasione per i bianconeri con la conclusione di Fonjock che finisce fuori per questione di centimetri. Ancora la squadra di Luca Tabbiani al 36’ con Oneto, solo davanti al portiere Rainero, che calcia fuori. La ripresa si accende subito con il colpo di testa di Cacciatore e palla salvata sulla linea di porta della Lavagnese da capitan Avellino. Anche Corsini partecipa al tentativo di reazione dei bianconeri, con una progressione palla al piede, all’8’, e tiro dalla distanza. Pure nella ripresa, nel momento migliore della Lavagnese, a segnare è la Folgore Caratese, ancora con Gioè, su calcio di rigore. Basso ci prova anche di testa al 16’ ma la domenica è proprio da dimenticare per i bianconeri di Tabbiani che, alla mezz’ora, incassano anche la terza rete, con il gol di rapina dello scatenato Gioè, bravo a trovare il tempo giusto ed il varco per battere di nuovo Caruso. La situazione degli ospiti si complica proprio alla mezz’ora, quando Fonjock viene espulso per proteste e lascia la sua squadra in inferiorità numerica. Girandola di cambi, il gioco è spezzettato ma la partita è ormai chiusa.

Il Team Manager Focacci ai nostri microfoni: «Un primo tempo a senso unico. La Folgore Caratese ha fatto un'azione offensiva e trovato il gol. Noi abbiamo sprecato un calcio di rigore dopo pochi minuti (fallito da Bonaventura, ndc) e almeno due nitide occasioni». . «Nel secondo tempo, stessa situazione-dice Focacci-Loro molto concreti, noi molto sterili. Peccato davvero per questo ko. È uno 0-3 bugiardo». Lavagnese uscita senza punti e con Fonjock espulso che verrà quindi squalificato dal giudice sportivo. Per la Folgore Caratese, il tecnico Emilio Longo: «Risultato positivo ma l'approccio alla partita è stato poco convincente - ammette - Specialmente nel primo tempo abbiamo rischiato troppo».

FOLGORE CARATESE - Rainero, Carrara, Monticone (15' Derosa), Cacciatore (77' Marconi), Ciko (89' Perini), Poesio, Gioè (85' Moretti), Dayne, Drovetti (82' Bianco), Vinciano, Pertica.

A disposizione Brambilla, Marchio, Valotti, Gerevini. All. Emilio Longo.

LAVAGNESE - Caruso, Vinasi, Queirolo, Avellino, Fonjock, Tos (27' Corsini), Basso (81' Alluci), Conti (17' Di Pietro), Oneto, Bonaventura, Gnecchi.

A disposizione Nassano, Casagrande, Bacigalupo, Ranieri, Martino, Romanengo. All. Luca Tabbiani.

Arbitro Signor Salvatore Morabito di Taurianova.

Assistenti Signori Roberto D'ascanio di Roma 2 e Edoardo Salvatori di Tivoli.

Ammoniti Poesio e Ciko (F) - Fonjock( L).

Espulso al 78' Fonjock per somma di ammonizioni.

Possesso palla 51 - 49 %

Tiri (in porta) Folgore 9(6) - Lavagnese 12(6).

Calci d'angolo 2 - 4.

Falli commessi 11 - 16.

Reti: 12', 58' rigore, 76' Gioè.

Note: al 4' Rainero para un rigore a Bonaventura.

da "Il Secolo XIX" di lunedì 26 novembre 2018.

#seried #primasquadra #rassegnastampa

0 visualizzazioni

USD Lavagnese 1919

Sede legale e amministrativa

T +39 0185 321 777

F +39 0185 303 371

E info@lavagnese.com

Via Edoardo Riboli ,42

16033 - Lavagna (GE)

P.IVA 00208350991

I nostri

partner