Cerca

Serie D: la Lavagnese gioca, il Seravezza vince, playoff sempre più lontani.



Lavagnese sconfitta, nello scontro diretto, dal Seravezza Pozzi e quinta posizione playoff sempre più lontana per i bianconeri di Gabriele Venuti, ieri costretti a giocare senza tre pedine importanti come il difensore Bacigalupo, il centrocampista Fonjock e l’attaccante Corsini.

Si è rivisto il difensore Defilippi, fuori da tempo per infortunio. Ma non è bastato alla Lavagnese per trovare la sua identità contro un avversario che, da matricola, con la salvezza ampiamente raggiunta, può giocare senza obblighi di classifica. Tutt’altro umore in casa della Lavagnese, dove si cerca serenità e continuità per provare a chiudere nella maniera più positiva possibile questa stagione che ha visto la squadra di Venuti al primo posto in classifica ad ottobre e al decimo in questo momento. L’avvio di gara della Lavagnese lasciava presagire ben altro esito. Tiro di Carta al 16’ ribattuto da Borgia; sul conseguente angolo irrompe Frugoli, che non inquadra lo specchio della porta per questione di centimetri. Ancora Lavagnese al 19’, con la botta di Mobilio deviata dal portiere di casa; sul successivo corner, ancora il numero uno attento su Gnecchi. L’ex Bruzzi al 20’ sveglia il Seravezza Pozzi ma la Lavagnese c’è con Frugoli, sfortunato nel trovare sulla sua traiettoria ancora Borgia. I bianconeri replicano con la conclusione di Croci, alla mezz’ora. Ma a segnare sono i toscani, quando mancano tre minuti al termine, con Bongiorni, di testa, servito da Borgia. Nella ripresa Venuti cambia e per inserire l’esperto Basso (al posto del giovane Gnecchi) è costretto a togliere il portiere Nassano ed inserire il giovane Gaccioli per la regola dei quattro fuori quota Juniores. Passano solo 8 minuti e i padroni di casa raddoppiano, per la sfortunata autorete di Defilippi con la complicità proprio del secondo portiere bianconero che “liscia” clamorosamente il pallone e regala il raddoppio ai toscani. Un duro colpo per la Lavagnese che, nonostante l’impegno profuso, combina poco. Il match, di fatto, si chiude al 38’ quando Alluci viene espulso per proteste.

SERAVEZZA - Cavagnaro, Borgia (87' Ramacciotti), Maccabruni (90' Galletti), Granaiola, Fedi, Fiale, Bedini (85' Nardini), Bortoletti, Benedetti, Bruzzi (57' Syku), Bongiorni (76' Raffo).

A disposizione Pietra, Galloni, Dal Lago, Biagi. All. Walter Vangioni.

LAVAGNESE - Nassano (46' Gaccioli), Defilippi, Avellino, Alluci, Croci, Frugoli, Placido, Di Pietro (63' Maigini), Carta, Addiego Mobilio, Gnecchi (46' Basso).

A disposizione Cirrincione, Bertora, Mazzino, Rovido, Penna, Celeri. All. Gabriele Venuti.

Arbitro Dario Di Francesco di Ostia Lido.

Assistenti Danila D'onofrio di Termoli e Francesco Romano di Isernia.

Ammoniti Maccabruni, Benedetti, Placido.

Espulso all'83' Alluci per proteste.

Possesso palla 46-54%

Tiri (in porta) Seravezza 12(7) - Lavagnese 10(7)

Calci d'angolo 3-5

Falli commessi 20-18

Reti: 42' Bongiorni, 53' aut. Defilippi.

Da "Il Secolo XIX" di lunedì 19 marzo 2018.

#seried #primasquadra

3 visualizzazioni

USD LAVAGNESE 1919

 Via Edoardo Riboli 55, 16033 - Lavagna (GE)

 Tel. 0185.321 777 -  Fax 0185.303 371

 C.F. 90038360104  -  P.IVA 00208350991

Copyright 2015-2018 ©Tutti i diritti riservati.

LOGO USD LAVAGNESE 1919

powered by BWS